Seedorf: “Pellegri? A chi somiglia? Per il suo bene vi dico di non esaltarlo”

Seedorf: “Pellegri? A chi somiglia? Per il suo bene vi dico di non esaltarlo”

L’ex tecnico rossonero presente al Ferraris per la partita Genoa-Lazio ha parlato della sua esperienza sulla panchina del Diavolo.

di Redazione Il Milanista

MILANO– Clarence Seedorf intervistato dal “Secolo XIX”  ricorda il suo Milan parlando del talento rossoblu Taarabat. Parlando del marocchino, l’olandese ha usato parole al miele: Nel mio Milan era uno dei giocatori più importanti: ha grande talento, spero che lo mettano in condizione di toccare tanti palloni e di sentirsi addosso tanta fiducia. Adel può determinare anche più di quanto visto contro la Lazio. Il Genoa ha fatto molto bene a puntare su di lui”.

Seedorf Milan

 

L’ex centrocampista del Milan ha poi continuato elogiando il giovane talento genoano Pellegri ricordando alla stampa di non soffocarlo troppo e farlo continuare a lavorare serenamente, queste le sue parole: “Nella vita ci vuole sempre anche un po’ di fortuna. Questo ragazzo di soli 16 anni ha fatto due gol ed è una speranza importante per il futuro dell’Italia. A chi somiglia? Per il suo bene vi dico di non esaltarlo troppo ora: è un patrimonio per il vostro calcio e anche se segnare è importante non ha ancora fatto nulla, la strada è lunga”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy