IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Donadoni: “Il Milan resta una squadra da vertice. Sono fiducioso”

Roberto Donadoni, ex calciatore del Milan

Le parole dell'ex centrocampista rossonero.

Redazione Il Milanista

MILANO - Nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni del quotidiano La Gazzetta dello Sport, Roberto Donadoni, leggenda milanista, ha parlato del periodo che sta attraversando la squadra di Stefano Pioli: "Il Milan è secondo in classifica dopo aver chiuso il girone d'andata da campione d'inverno, ha vinto tantissime partite, mantenendo l'imbattibilità per molto tempo. Giovedì la squadra è uscita a testa altissima dall'Europa League. Se il Milan ha fatto tutto questo, vuol dire che era nelle sue corde. Non può esser stato solo un caso. Ero e rimango fiducioso".

LA LOTTA SCUDETTO - "Inter e Juventus sono più attrezzate, perché sono più complete a livello di organico. Sono state costruite proprio per quest'obiettivo. Tuttavia, se il Milan saprà trasformare la delusione per l'uscita di scena dall'Europa in un nuovo slancio motivazionale, perché non continuare a credere anche allo Scudetto?".

LA CORSA CHAMPIONS - "Le pretendenti sono tante e forti. Roma, Atalanta, Lazio, Napoli. E' molto difficile pensare che si stacchino tutte. La lotta sarà serrata fino alla fine del campionato. Ciononostante, se gli infortuni daranno tregua al Milan, quella rossonera resta una squadra da vertice. A ben vedere, il Milan di qualche mese fa non è molto lontano da quello attuale: lo dimostrano le belle prestazioni contro il Manchester United, soprattutto quella nella gara d'andata. Il confine tra qualificazione ed eliminazione è stato sottilissimo".

 Franck Kessie in azione contro il Manchester United nella sfida di Europa League

SU FRANCK KESSIE - "Ciò che più mi ha sorpreso è la sua leadership. Che fosse un giocatore dalla fisicità straordinaria lo sapevamo, ma in questa stagione ha aggiunto una spiccata personalità che lo ha reso un centrocampista davvero completo".

SU FIKAYO TOMORI - "Sta facendo cose egregie. Quando si acquista un giocatore a certe cifre, vanno valutate molte componenti, ma per quello che ho visto sinora dico che si tratta di un ottimo difensore".

Potresti esserti perso