Stojkovic: “Berlusconi pensava che sarei andato al Milan, ma…”

Ecco le parole dell’ex giocatore

di Redazione Il Milanista
Stojkovic, ex giocatore della Stella Rossa di Belgrado

MILANO – Alle 18.55 di oggi il Milan affronterà la Stella Rossa di Belgrado per i sedicesimi di finale di Europa Leauge. Un sfida che richiama alla memoria quella del 1988 in Coppa Campioni.

Stojkovic in azione con la maglia della Jugoslavia
Stojkovic in azione con la maglia della Jugoslavia

Le parole di Stojkovic

A ricordare la sfida di 33 anni fa ci ha pensato l’ex attaccante biancorosso Dragan Stojkovic. L’ex giocatore, in campo nella doppia partita di Coppa Campioni, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di tuttomercatoweb.com. Un’intervista nella quale ha parlato della possibilità di vestire la maglia rossonera e giocare a San Siro. Ecco le sue rivelazioni su quella trattativa che non andò mai in porto:

Quello che avete affrontato era il Milan dei primi anni di Silvio Berlusconi. Che prendeva i migliori giocatori al mondo. Lei è mai stato vicino ai rossoneri? – “Sì, ma nel 1989 avevo firmato un pre-contratto col Marsiglia. Pensi, dopo due ore che avevo trovato l’accordo mi chiama Adriano Galliani. Mi chiede, fra l’italiano e l’inglese: ‘Tu, contract Marseille?’. Io nego l’evidenza. Bernard Tapie, presidente dell’OM, aveva già sparso la voce in giro, dicendo di aver comprato il Maradona dell’Est. Non potevo dire di no ai francesi, del resto Tapie era arrivato a casa mia col suo aereo privato offrendomi un contratto da giocatore top. Più tardi, nel 1991, il Milan mi invita a giocare un torneo amichevole a Madrid: faccio tre giorni di allenamento a Milanello ma la Federcalcio non dà il permesso perché non sono un tesserato del Milan“.

Rimpianti? – È così la vita. Però il Milan mi ha lasciato bei ricordi. E due orologi. Me li regalò Silvio Berlusconi, per me e mia moglie, durante la mia stagione al Verona, in prestito dal Marsiglia. Fu il suo saluto, pensava evidentemente che l’anno dopo sarei andato al Milan. Purtroppo ebbi problemi col ginocchio, la cartilagine e non se ne fece più nulla. Presero poi Savicevic“.

Stojkovic in azione con la maglia della Jugoslavia
Stojkovic in azione con la maglia della Jugoslavia
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy