IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, Galliani: “Vi racconto di quando Ibra stava per menare Allegri”

Adriano Galliani, ex a.d. del Milan

Galliani ha preso la parola durante la presentazione del nuovo libro di Ibrahimovic. Ha raccontato un aneddoto molto particolare.

Redazione Il Milanista

Durante la presentazione del nuovo libro di IbrahimovicAdrenalina”, ha preso la parola Adriano Galliani. L’ex vicepresidente del Milan ha parlato delle qualità dell’attaccante rossonero: "Ieri ho esultato alla rovesciata di Ibra, insieme a Berlusconi. La sua forza la vedono tutti, ma ha una personalità che costringe gli altri a fare bene. Ho visto che quando gli altri non fanno bene li appende al muro, in senso fisico. Ha un’adrenalina dentro che i compagni devono per forza impegnarsi. I suoi compagni fanno fatica a far flanella".

Galliani continua poi raccontando un aneddoto: "Giochiamo con l’Arsenal. Vinciamo l’andata 4-0, e metto nella testa di Allegri di portare in panchina 2 portieri. Ritorno partita terrificante: perdiamo 3-0, ma ci qualifichiamo. Tutti felici, ma entra negli spogliatoi Zlatan ed urla come un pazzo, quasi mena Max Allegri che aveva messo due portieri in panchina. Non è mai contento, non si accontenta mai. Vuole sempre il massimo. Ibra se pareggia o arriva secondo si inc**** come una iena. Penso che la sua più grande qualità sia questa cosa qui, di non essere mai soddisfatto con sé stesso e con gli altri”.

Conclude parlando dei giocatori passati tra le fila del Milan. Secondo Galliani, nessuno aveva la forza mentale di Ibrahimovic: “Ho avuto la fortuna di stare al Milan per 31 anni, abbiamo avuto giocatori immensi, con Capello in panchina abbiamo vinto 4 scudetti in 5 anni. Giocatori immensi: Van basten, Gullit, Baresi, Maldini, Ancelotti, Tassotti. Tecnicamente per me Van Basten era la madonna, quando lo vedo mi inginocchio. Purtroppo una caviglia l’ha fermato a 28 anni. È passato di tutto al Milan, ma nessuno secondo me aveva la forza mentale di Zlatan Ibrahimovic. Questo è il mio pensiero".