Maxi Lopez svela: “Quando firmai per il Milan aspettai perché Tevez…”

Maxi Lopez svela: “Quando firmai per il Milan aspettai perché Tevez…”

Le parole di Maxi Lopez, ex attaccante rossonero oggi in forza al Crotone.

di Redazione Il Milanista

Ex Milan, parla Maxi Lopez

Maxi Lopez ai tempi del Milan
Maxi Lopez ai tempi del Milan

MILANO Maxi Lopez, ex attaccante rossonero oggi in forza al Crotone, si è così espresso a calciomercato.com sulla sua esperienza al Milan: “Un’esperienza che ricordo con piacere, anche in quell’occasione ho conosciuto grandi campioni e ho giocato con calciatori importanti. E’ durata poco perché non si sono messi d’accordo col Catania, ma io ho sempre dato il massimo e non ho nessun rimpianto”.

LA FIRMA CON IL MILAN: “Quando mi hanno detto mi voleva il Milan, stavo per andare in Inghilterra. Ma il club rossonero è sempre stato un mio pallino e così ho deciso di rimanere in Italia. Ho firmato il contratto, poi però la società mi ha chiesto di aspettare qualche giorno perché oltre a me volevano prendere anche un altro giocatore (Tevez, ndr). Per il quale alla fine non sono riusciti a chiudere. Ma io avevo già firmato, quindi in quei giorni non potevo né andare in Inghilterra e né tornare al Catania. Ho dovuto aspettare qualche giorno, poi depositarono il mio contratto in Lega”.

SUL CROTONE: “Mi sento bene, questi giorni di preparazione mi serviranno per tornare al massimo alla prima partita dopo l’infortunio. Ovviamente punterò al massimo possibile. Voglio fare tutti i gol che servono per portare il Crotone in Serie A. La nostra forza sono il gruppo, il gioco, il possesso palla e la capacità di dominare sugli avversari”.

RITORNO IN ITALIA: “Dopo tante esperienze e tanti anni in Italia avevo deciso di fare un’esperienza diversa, ma dopo un solo anno mi è mancato subito il vostro Paese, mi mancavano i miei figli che vivono qui in Italia. La scelta di tornare è stata dettata da questo fattore”.

SUL BARCELLONA: “E’ stata la mia prima esperienza europea, indimenticabile. Allenarmi con tutti quei campioni ha avuto un impatto importante nonostante arrivassi da una big argentina (River Plate, ndr). E’ stato bellissimo raggiungere subito alti livelli e vincere trofei importanti, mi ha permesso di continuare a coltivare il rapporto con tutti e tre anche dopo tanti anni”.

SUL SUO FUTURO: “Ho già due o tre idee che sto sviluppando e che svelerò più avanti. Quando si ha una certa età si inizia a pensare al futuro, ma il mio penso che in qualche modo sarà sempre legato al mondo del calcio”. CLICCA QUI>Intanto, bomba dall’Inghilterra: l’Arsenal vuole subito un titolarissimo del Milan

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy