IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Mauro: “Milan e Napoli in difficoltà, ma sono squadre di qualità”

MILAN, ITALY - MARCH 14: Diego Demme of Napoli is challenged by Sandro Tonali of AC Milan during the Serie A match between AC Milan and SSC Napoli at Stadio Giuseppe Meazza on March 14, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il dirigente sportivo ha parlato della lotta per lo scudetto e delle quattro squadre interessate. Per lui c’è una favorita.

Redazione Il Milanista

Quello di domenica sera non è un match come un altro. A San Siro andrà in scena lo scontro diretto tra Milan e Napoli, penultima giornata di Serie A. Entrambe le squadre vogliono tornare alla vittoria, dopo i brutti stop delle ultime settimane. I rossoneri vogliono addirittura tentare l’impresa di allungare la distanza sui partenopei e vincere in casa, cosa che non succede dal 2014. Si prospetta una gara infuocata, con le due formazioni che daranno il massimo.

Sia i rossoneri che i partenopei sono in corsa per lo scudetto. Proprio sulla vittoria finale del titolo ha parlato Massimo Mauro. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il dirigente sportivo ha dichiarato qual è la favorita: “La partita col Verona per l’Atalanta è stata probabilmente più importante di quanto possa sembrare. Gara bellissima, le squadre sembravano due pugili che se le davano di santa ragione. Ha vinto quella con più qualità davanti, ma ha vinto l’Atalanta anche perché ha un carattere esagerato, straordinario. Quello è stato un test importantissimo, dopo la delusione di Champions: gli uomini di Gasperini hanno dimostrato di poter arrivare in fondo. L’Atalanta può essere l’anti-Inter, che resta favorita perché è una squadra forte nei singoli e che gioca bene”.

Continua parlando delle altre squadre in vetta alla classifica: “Gli avversari dei nerazzurri sembrano avere due uomini in meno, per come Brozovic è bravo a far girare la palla e coinvolgere tutti i compagni. La corsa comunque resta a quattro: il Milan e il Napoli di fronte a difficoltà importanti e impreviste non se la sono cavata bene, ma sono due squadre di qualità. Non credo che mollino, anche se in questo momento sembrano un passo indietro”.