Italia, Evani: “Ritiro complicato, ma c’è grande spirito di gruppo. Estonia? Abbiamo tutto da perdere”

Le parole del vice di Mancini alla vigilia di Italia-Estonia

di Redazione Il Milanista

MILANO – Domani sera l’Italia sfiderà l’Estonia in amichevole allo stadio Artemio Franchi di Firenze. In panchina, a guidare gli azzurri, non potrà esserci Roberto Mancini, risultato positivo al Covid-19. Il Commissario Tecnico verrà sostituito dal suo vice Alberico Evani, ex calciatore del Milan, che oggi in conferenza stampa ha presentato la sfida: “È un ritiro complicato, lo sappiamo tutti. Quello che ci fa stare tranquilli e sereni è lo spirito di gruppo. Queste difficoltà ci aiutano a crescere ulteriormente. Sento spesso Mancini, sia per il lavoro da fare che per quello che è stato fatto. Il gruppo lo sente sempre vicino, anche se in questo momento non può essere presente fisicamente. Per me sarà un’emozione grandissima prendere il suo posto domani, non l’avrei mai immaginato. Tuttavia, se devo essere sincero, avrei preferito non succedesse: sia per la salute di Roberto che per i giocatori, perché hanno bisogno di lui”.

SULL’ESTONIA – “Sulla carta sembrerebbe non essere un avversario difficile, ma le partite vanno giocate e vinte sul campo. Nessuno ti regala nulla. Da queste sfide secondo me hai tutto da perdere, perché se vinci fai semplicemente il minimo, mentre se pareggi o perdi la delusione è grande”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy