Gigio Donnarumma: “Nella mia testa sempre e solo il Milan”

Gigio parla al Corriere della Sera alla vigilia del campionato e si confida in un’intervista.

di Redazione Il Milanista

MILANO — “Nella mia testa c’è sempre stato solo il Milan. Ho ricevuto tante offerte, dico la verità, e ho rinunciato a tanto per restare in quella che considero casa mia”, spiega Gigio ai giornalisti del Corriere della Sera, che spiega il temporaneo e pesante rifiuto di Giugno con queste parole: “Ero concentrato solo sugli Europei Under 21 che stavano per iniziare. Ho 18 anni, ero in un momento importante che poteva indirizzare la mia carriera. Non avevo la testa per decidere, volevo aspettare almeno la fine del torneo. Come ho detto, in quel momento sono anche arrivate molte offerte, avrei potuto guadagnare persino di più, ma non è stata una questione di soldi. Durante gli Europei, poi, si è scatenato un putiferio, sono stato molto male, c’è stato quell’episodio dei dollari falsi lanciati dai tifosi. Non è stato un momento facile” .

Gigio Donnarumma era consapevole del peso delle sue parole, naturalmente, e temeva una pessima accoglienza da parte di San Siro: “Se temevo di essere accolto male? Sì, ero un po’ preoccupato, lo ammetto, avevo paura di una reazione negativa del pubblico, ero un po’ pessimista. Invece sono stati bravissimi, mi hanno accolto esattamente come avevano chiuso lo scorso anno”.L’estate di Donnarumma, però, è stata caldissima: “Se si fosse parlato solo di calcio non ci sarebbero stati problemi. Invece sono stati espressi giudizi sulla mia famiglia, sono state dette cose molto brutte, che hanno fatto stare molto male i miei. Credo che quest’estate “bellissima” mi abbia fatto crescere molto. Sì, mi sento più maturo”.

Ma è stato davvero il caffè con Vincenzo Montella a fargli cambiare idea? “Quello è stato solo un caffè, niente di che, non si è parlato di mercato. Veniamo entrambi dalla Terronia. A parte le battute, con il mister ho un rapporto ottimo, scherziamo sempre in napoletano. Ed è vero, per la sua esperienza, lui poteva capire la mia situazione meglio di tanti altri”

E quali ambizioni avrebbe, oggi, Donnarumma al Milan? Al Corriere, dichiara: “L’obiettivo è tornare in Champions. È vero che abbiamo cambiato tanto, dobbiamo cercare di fare gruppo e far ambientare al meglio i giocatori nuovi. Stiamo tutti ascoltando il mister. Speriamo di fare grandi cose. La Juve è per forza la favorita. Cerchiamo di battere tutte le altre e poi quando incontriamo la Juve cerchiamo di battere anche lei. Ci siamo anche noi tra le squadre da battere”

Domani sera, contro il Crotone, inizierà il campionato rossonero, sempre con Gigio fra i pali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy