IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

pagelle

Fiorentina-Milan, le pagelle di Tiziano Crudeli

Abbraccio a Firenze tra Ibrahimovic, Brahim Diaz e Calhanoglu

Ecco i voti dati ai calciatori rossoneri.

Redazione Il Milanista

MILANO - Il Milan batte la Fiorentina nel ventottesimo turno di campionato, sbancando il Franchi con le reti di Ibrahimovic, Brahim Diaz e Calhanoglu. Ecco le pagelle di Tiziano Crudeli.

DONNARUMMA 5.5 - Si lascia sorprendere dal tiro di Pulgar, partendo leggermente in ritardo.

DIOGO DALOT 5 - Il peggiore del reparto difensivo. Perde diversi palloni ingenuamente e provoca il calcio di punizione da cui nasce il gol dei padroni di casa. Soffre le incursioni dei giocatori viola sulla sua fascia.

TOMORI 6 - Partita ordinata, anche se Vlahovic gli sfugge in un paio di occasioni. L'azione del terzo gol rossonero, però, parte proprio da lui.

KJAER 6 - Guida la difesa e serve a Ibrahimovic l'assist per il gol che sblocca l'incontro.

THEO HERNANDEZ 6 - Tornano le sue scorribande sulla fascia mancina. Va anche vicino al gol. Tuttavia, in fase difensiva soffre un po' troppo.

KESSIE 6 - Chiude in ritardo su Ribery in occasione del secondo gol della Fiorentina, ma si riscatta servendo un assist al bacio per Calhanoglu.

TONALI 5.5 - Prestazione non particolarmente brillante. Esce nella ripresa.

SAELEMAEKERS 5.5 - Si vede poco. Evanescente sia quando deve aiutare Dalot in copertura, sia quando è chiamato a dare un contributo in fase di spinta.

CALHANOGLU 7 - Di sicuro non la sua miglior prestazione, fino al gol è uno dei meno pimpanti nella squadra rossonera. Tuttavia, si fa trovare pronto sull'assist di Kessie ed è proprio lui a decidere l'incontro, con un diagonale che non lascia scampo a Terracciano.

BRAHIM DIAZ 6.5 - Molto male nel primo tempo. Nella ripresa si accende e trova la rete del momentaneo 2-2.

IBRAHIMOVIC 7 - Prova di grande spessore. Apre la partita dopo appena nove minuti. Sfiora la doppietta, ma il suo pallonetto si stampa sulla traversa. Colpisce un altro legno, ma con un cross, nella ripresa. Leader.

PIOLI 7 - Nonostante le assenze, ottiene una vittoria di fondamentale importanza. La squadra non molla mai e anche questa sera lo ha dimostrato.

 Dusan Vlahovic a contrasto con Zlatan Ibrahimovic.

Potresti esserti perso