• ultim'ora

Retroscena Closing: un italiano ha provato a inserirsi, trattativa saltata per “colpa” di Galliani

Una cordata si era offerta di aiutare la proprietà cinese a completare le operazioni

di Redazione Il Milanista

MILANO – Spunta un clamoroso retroscena sulla trattativa che ha portato il Milan nelle nuove mani cinesi. Secondo quanto riporta Libero, in uno dei momenti di difficoltà dei nuovi proprietari, che non trovavano i finanziamenti necessari per il passaggio di proprietà, una cordata guidata da Ruggero Magnoni ha provato a inserirsi. Magnoni è l’’ex vicepresidente di Lehman Brothers in Europa, e si è offerto di finanziare l’acquisizione del club, chiedendo però di entrare in società e soprattutto di far rimanere Adriano Galliani. E sembra essere stato proprio questo il punto di scontro, in quanto i cinesi non hanno voluto tradire Fassone, con cui erano già stati avviati i contatti ed era già stato raggiunto l’accordo. E intanto “Fozza Milan” è già virale – CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy