Sconcerti: “14 calci di rigore per il Milan? Non si può non stupirsi”

Il commento

di Redazione Il Milanista
Kessie batte il rigore contro il Torino

MILANO – Negli ultimi giorni si è notevolmente accesa la polemica riguardante i calci di rigore dati al Milan. Sono quattordici le massime punizioni fischiate in favore della squadra rossonera dopo venti giornate di campionato. Seguono Sassuolo, Juventus e Roma con cinque. Un divario su cui si sta discutendo molto e sul quale si è espresso anche il noto giornalista Mario Sconcerti, attraverso i microfoni del portale calciomercato.com: “E’ giusto discutere la stranezza dei quattordici rigori dati al Milan, perché di stranezza si tratta. Tre anni fa il numero massimo di rigori fu raggiunto dalla Lazio, con undici. Due anni fa toccò invece alla Sampdoria il primo posto di questa classifica con dodici rigori, penultimo proprio il Milan a quota quattro. L’anno scorso ci fu una crescita generale potente: centottantasette rigori in totale, oltre il 30% in più. Al primo posto ci fu la Lazio con un numero anche quello molto discusso: diciotto. Il Milan ne ebbe invece nove a favore e dieci contro, con una differenza di meno uno. Se oggi i rossoneri sono a quattordici calci di rigore tirati in venti partite non si può non stupirsi. Non è mai successo, è evidente che qualcosa di profondamente nuovo sta accadendo. Sono certamente cambiate le valutazioni degli arbitri e il VAR ha aumentato la sua precisione nelle valutazioni. Ma anche con queste modifiche nessun’altra squadra del campionato è ancora arrivata oltre i cinque rigori a proprio favore. Se facciamo poi la differenza tra i rigori dati e quelli subiti, il Milan si trova già a più nove, l’Inter a zero, la Juventus a più due, Roma e Lazio a più uno. Una differenza troppo ampia per essere capita”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Ibrahimovic trasforma a Cagliari un calcio di rigore
Ibrahimovic trasforma a Cagliari un calcio di rigore
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy