IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Roma-Milan, ai piedi di Zlatan. Poi l’ingenuità e la risposta col cuore

Zlatan Ibrahimovic esulta con i compagni dopo il gol segnato alla Roma.

Vince il Milan, 2-1, sulla Roma. Non partita semplice per come si è messa la partita. Tre punti sudati per i rossoneri

Redazione Il Milanista

Effetto Ibra, effetto Kjaer.All'Olimpico passa il Milan, che s'impone sulla Roma di Mourinho, non senza difficoltà. Una partita dalle due facce, con i rossoneri in controlli nel prima frazione di gioco, ma tutto cambia con l'espulsione di Theo Hernandez. Rosso pesantissimo perché Stefano Pioli dovrà fare a meno di lui nella prossima di campionato: il derby di Milano.

Primo tempo

E' subito la Roma a rendersi pericolosa con pellegrini che va davvero vicino al goal. Uno spavento che però sveglia i rossoneri, che poi concedono pochissimo fino al fischio del direttore di gara. I tre trequartisti mettono in difficoltà la retroguardia giallorosa, soprattutto Leao. il portoghese è incontenibile come vede un po' di campo libero a disposizione. Poi al 26' un fulmine si abbatte sull'Olimpico: la punizione di Zlatan Ibrahimovic che regala l'1-0 ad Diavolo. Palla tenuta rasoterra che s'insacca all'angolino basso. Scaglia in porta una saetta l'attaccante, per la gioia di Pioli in panchina. Annullato giustamente un goal a Leao, fuorigioco chiarissimo. Al 41' Theo Hernandez rimedia un giallo pesantissimo.

Secondo tempo

La seconda frazione di gioco si apre con un nuovo spavento per i rossoneri, con Pellegrini che prova a rimettere i conti in pari. Poi però è solo Milan. Al 50' segna ancora Zlatan, lo svedese raccoglie il passaggio arrivato in area e senza pensarci troppo, segna calciando un rasoterra sulla sinistra, dopo uno stop pregevole. Tutto inutile però, Maresca annulla tutto, fuorigioco del numero 11 rossonero. Al 53' il direttore di gara fischia un calcio di rigore per il Diavolo, contatto tra Ibrahimovic e Ibanez. Episodio dubbio, che non sarebbe da Var. Maresca però va all' on field review, su richiamo proprio del Var. Due minuti dopo il penalty vene confermato e Franck Kessie al 57' raddoppia dagli undici metri. Resteranno le polemiche soprattutto sull scelta di andare a rivedere l'azione. Al 66' doppio giallo per Theo Hernandez, espulso, lascia il Milan in dieci e non ci sarà contro l'Inter. Accese le proteste rossonere sulla scelta del direttore di gara, ma il fallo c'è. L'azione che invece ha portato al fallo del terzino su Pellegrini sarà materia da moviola. Theo e Krunic però hanno combinato una bella frittata.

Da qui cambia la partita. La Roma cresce e diventa padrona del campo, con l'uomo in più. I giallorossi sono alla ricerca del goal, della possibilità di ribaltare l'incontro. Rete che effettivamente arriva al 90+3' con El Sharaawy. In mezzo però c'è un miracolo di Kjaer e un ottimo intervento di Tatarusanu, che tengono a galla il Diavolo. Poi tanta lotta, su ogni pallone, con Kessie che è ovunque e non regala nulla. Il Milan alla fine strappa i tre punti con un avversario che non aveva ancora perso in casa. Tre punti con il cuore, con il sudore e la consapevolezza di essere una grande, grandissima squadra.