IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Milan, Romagnoli come Donnarumma e Calhanoglu?

Alessio Romagnoli, difensore classe '95 e capitano del Milan

Le ultime notizie sul futuro di Romagnoli al Milan, fanno pensare alle vicende legate a Donnarumma e Calhanoglu

Redazione Il Milanista

Il futuro di Alessio Romagnoli con il Milan resta sempre incerto. Non partirà titolare in questa stagione, davanti a lui Simon Kjaer e Fikayo Tomori, ma dovrebbe trovare il suo spazio visti i tanti impegni del Diavolo, compresa la partecipazione alla prossima Champions League. Inoltre il contratto del capitano rossonero è in scadenza nel 2022 e per ora all'orizzonte non c'è nessuna ipotesi di rinnovo per il calciatore, che comunque resta anche al centro di alcune voci di mercato. Come possibile contropartita per Luis Alberto. O l'interesse della Juventus nel caso in cui Giorgio Chiellini decidesse di ritirarsi. Ma anche in questo caso sembra fantamercato, soprattutto dopo la vittoria dell'Europeo degli azzurri con il difensore bianconero sugli scudi.

Le ultime notizie sul futuro di Romagnoli

 Romagnoli e Quagliarella, capitani di Milan e Sampdoria

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, Maldini e Massara sembrano avere le idee chiare sul difensore. Il Milan non avrebbe intenzione di investire altri soldi sul calciatore, quindi sembra esclusa per ora l'idea del rinnovo a cifre più alte. Ma non sarà ceduto, a meno che non arrivi una grande offerta per lui. Romagnoli viene considerato una validissima alternativa, un calciatore comunque importante nelle economie di gioco del Diavolo, vista anche la nuova stagione alle porte. Un altro anno quindi a Milanello. Poi potrebbe liberarsi a parametro zero, pronto per una nuova avventura, una nuova tappa della sua carriera.

La questione capitano

 Alessio Romagnoli combatte contro Lasagna nell'ultimo Verona-Milan.

Per Stefano Pioli il capitano è ancora lui, ma non si opporrebbe all'eventuale scelta dello spogliatoio rossonero su Simon Kjaer, stessa cosa anche per la dirigenza. Il difensore danese quindi potrebbe indossare la fascia nella prossima stagione, ma con la presenza contemporanea di Romagnoli in campo, allora potrebbe esserci l'avvicendamento. Gli equilibri di spogliatoio sono sempre molto importanti e Pioli non vuole in alcun modo creare frizioni, o peggio, rompere il giocattolo.