news

Milan, stadi al 75%: ipotesi mini abbonamenti a San Siro

Tifosi rossoneri a San Siro

Con la riapertura degli stadi con capienza al 75%, la società rossonera sta pianificando diverse ipotesi per agevolare il ritorno dei tifosi

Redazione Il Milanista

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto per la definitiva riapertura degli stadi al 75 per cento della capienza. la sottosegretaria alle politiche Sportive Vezzali prevede un'ulteriore apertura annunciando: "Spero in quindici giorni si possa arrivare al cento per cento dei posti disponibili". La società rossonera sarà costretta a monitorare la possibile scelta del Governo di riaprire totalmente gli stadi nel breve periodo. Il Milan dovrà necessariamente pensare a come venire incontro alla propria tifoseria sulla questione relativa ai biglietti.

La novità dei mini abbonamenti

Secondo quanto riferito dal giornale Tuttosport il club starebbe valutando di inserire dei mini abbonamenti per le gare di San Siro. Un altro piano della società sarebbe quello di pensare anche ad una riduzione dei prezzi sui biglietti, così da incentivare il ritorno allo stadio dei fan rossoneri.

L'ipotesi del mini abbonamento sarebbe valutata solo sulla base dell'effettiva riapertura degli stadi a capienza massima da parte dello Stato. Mentre la seconda ipotesi, quella della riduzione dei prezzi, potrebbe essere subito applicata con la riapertura parziale al 75%, già deliberata dal Consiglio dei Ministri. La società sarà tenuta a rilasciare degli aggiornamenti in merito già a partire delle prossime settimane.

Finalmente si ritorna?

La questione della riapertura completa degli stadi è stata la più annosa sin dalle iniziali timide riaperture con numero limitato di spettatori. Gran parte dei fatturati delle società dipendono dalla vendita dei biglietti per lo stadio e la perdita di queste entrate è stata una delle principali cause del ridimensionamento delle possibilità economiche dei club italiani.

Inoltre il calcio è dei tifosi, come si dice ormai da tempo, ed è giusto che questi ritornino nelle loro case tutti insieme per supportate le proprie squadre e i loro giocatori. Si spera che il Governo deliberi il prima possibile per gli stadi al cento per cento.