IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Stroppa: “Messias da Milan, e quanto può migliorare…”

Il gol di Junior Messias all'Atletico Madrid.

Le parole di Giovanni Stroppa su un suo ex calciatore, Junior Messias.

Redazione Il Milanista

Giovanni Stroppa, ex allenatore al Crotone di Messias ed attuale tecnico del Monza, ha parlato ai microfoni di Milannews.it proprio del suo ex giocatore.

SUL GOL IN CHAMPIONS - "E' stata una grandissima emozione. Vederlo così felice, vederlo esultare così dopo un gol così importante è stato bellissimo. Banalmente potrei dire che è come se avesse fatto gol mio figlio"

UN GIOCATORE DA MILAN? - "Assolutamente sì. Io parto da un presupposto ovvero che al Milan ci sono persone molto competenti come Massara, Maldini e Stefano Pioli. L'allenatore ieri mi ha colpito quando ha dichiarato che Messias era solo all'inizio della sua avventura in rossonero e che gran parte della gente non aveva ancora visto il valore del giocatore. Questo sta a dimostrare quanto questo ragazzo faccia intravedere potenzialità incredibili. Il percorso che sta avendo con il Milan, al di là dei piccoli infortuni derivati da una non preparazione precedente al suo arrivo in rossonero, deve farlo sentire adeguato a questo contesto dandogli fiducia. In questo momento si vede che sta bene e che ha la fiducia dei compagni e dell'ambiente. In questo senso mi colloco sulla stessa linea di pensiero di Pioli: questo ragazzo non ha ancora fatto vedere niente e può crescere ancora tantissimo. Era la stessa sensazione che avevo quando lo allenavo. Ha delle potenzialità infinite ma per carattere, timidezza o perchè l'inserimento è un po' più lento degli altri non ha ancora mostrato del tutto le sue doti impressionanti"

 Il gol di Junior Messias

LA SUA PIU' GRANDE QUALITA' - "Ce ne sono talmente tante che merita tutto quello che sta ottenendo piano piano. Prima di tutto la voglia di crescere, di imparare e studiare. Madre natura poi gli ha dato il dono di essere completo, ha tutto. Sa attaccare la profondità, sa dribblare, sa agire in copertura e sa saltare l'uomo. E' un ragazzo che merita tutto quello che sta raggiungendo perchè è straordinario"

SUL RUOLO - "A questa domanda deve rispondere mister Pioli. E' un giocatore molto duttile e capace di ricoprire più ruoli nel reparto offensivo proprio perchè molto intelligente"