Pioli a Sky: “Dobbiamo ripartire. Non abbiamo giocato da Milan. Europa Leauge? Vogliamo essere la sorpresa”

Ecco le parole del tecnico rossonero

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, allenatore del Milan

MILANO – In mattina Stefano Pioli, accompagnato da Rade Krunic, è intervenuto nella classica conferenza stampa pre partita. Domani, come è noto, il Milan affronterà la Stella Rossa di Belgrado nel match di andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Una partita importante per il futuro europeo dei rossoneri, nella settimana che porta al derby contro i cugini dell’Inter.

Stefano Pioli incita il Milan al "Picco" di La Spezia
Stefano Pioli incita il Milan al “Picco” di La Spezia

Stefano Pioli a Sky Sport 

Il tecnico rossonero, dopo la rifinitura che si è svolta al termine della conferenza stampa di questa mattina, ha rilasciato alcune dichiarazioni all’emittente satellitare Sky Sport. Nel pomeriggio la squadra rossonera partirà alla volta di Belgrado dove domani affronterà la Stella Rossa di Dejan Stankovic. Ecco le sue parole:

SUL RITONRO IN EUROPA LEAGUE – Torniamo in un ambito in cui il Milan ha spesso primeggiato. E’ stato un lungo percorso per arrivare fino a qui, vogliamo essere una sorpresa anche in questa competizione”.

SULLA POSSIBILITA’ DEL TURNOVER – Comincia un periodo molto impegnativo. Nei prossimi 18 giorni giocheremo sicuramente sei partite. Sarà importante dosare bene le energie, per fortuna ho quasi tutta il gruppo a disposizione. Sceglierò una squadra competitiva per domani sera, poi penseremo al derby“.

SULLA CONDIZIONE DI MARIO MANDZUKIC –Mario sta molto bene. Credo che possa partire dall’inizio domani sera“.

SE ALCUNI GIOCATORI POTREBBERO RIPOSARE –La nostra è una stagione particolare e impegnativa. Abbiamo giocato i preliminari e anche tanti infortuni, quindi qualche giocatore ha dovuto giocare spesso. Ora farò le mie valutazioni. E’ una gara che durerà 180′ ma iniziare bene sarebbe importante“.

SULLA SCONFITTA SUBITA CONTRO LO SPEZIADobbiamo ripartire. Non abbiamo giocato da Milan e questo può essere un aspetto positivo perché se avessimo perso giocando da Milan saremmo qui a fare valutazioni diverse. Dobbiamo tornare a giocare da Milan. Non conta quello che abbiamo fatto finora, ma quello che faremo da oggi in poi”.

 

Mario Mandzukic, attaccante croato classe 1986
Mario Mandzukic, attaccante croato classe 1986
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy