IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, chi riscattare?

Frederic Massara e Paolo Maldini, dirigenti del Milan

Il Milan ha tre giocatori in prestito con diritto di riscatto. Difficilmente il Milan confermerà il trio

Redazione Il Milanista

MILANO - Maldini e Massara nell'ultima finestra di mercato hanno lavorato per rinforzare la squadra. Rinforzi necessari visto che il Milan era primo in classifica, superando ogni più rosea aspettativa. Il duo mercato rossonero era conscio di aver creato una buona squadra ma l'obiettivo, a inizio stagione, era la qualificazione alla prossima Champions League. Se poi viene aggiunto l'ottimo lavoro di Stefano Pioli, ecco come il club di via Aldo Rossi si è trovato a lottare per lo scudetto.

Proprio per questo il fondo Elliott ha deciso di investire ulteriori soldi, restando sempre nei paletti del Fair Play Finanziario, per rinforzare la rosa. E così sono arrivati alla corte di Stefano Pioli Fikayo Tomori in prestito con diritto dal Chelsea, Soualiho Meité in prestito con diritto di riscatto dal Torino, e Mario Mandzukic, svincolato dopo l'esperienza in Qatar.

Milan, chi riscattare dai prestiti?

 Paolo Maldini e Frederic Massara, dirigenti del Milan

In attesa di concludere la stagione attuale, la dirigenza rossonera sta valutando quali giocatori riscattare in vista del prossimo anno quando, si spera, il Milan tornerà anche in Champions League. La qualificazione dei rossoneri ancora non è matematica, ma qualora dovesse accadere porterà un tesoretto importante alle casse del club di via Aldo Rossi. Soldi che potrebbero servire alla dirigenza per procedere ai riscatti di alcuni giocatori. Maldini e Massara infatti devono decidere chi riscattare: Tomori, Brahim Diaz e Meité. 

Sicuramente il Milan vorrebbe riscattare Tomori trattando sui 28 milioni pattuiti a gennaio con il Chelsea. Diverse invece le situazione di Meité e Brahim Diaz. Il francese è arrivato all'ombra del Duomo in prestito oneroso da 500 mila euro, con un riscatto fissato a 8 milioni più 500 mila euro di bonus. Il mediano, anche per la sua duttilità, ha convinto la dirigenza rossonera. Discorso diverso per lo spagnolo che il Milan, a determinate condizioni, potrebbe riscattare. Condizioni che al momento non ci sono, visto che il Real Madrid, proprietario del cartellino, valuta il classe '99 intorno ai 30 milioni di euro. Una valutazione ritenuta troppa esosa per le casse rossonere.

 Brahim Diaz. trequartista spagnolo in prestito dal Real Madrid

Potresti esserti perso