IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Bianchini: “Ronaldo poteva rossonero già nel 1997”

Ronaldo, ex attaccante brasiliano classe 1976

Ecco cosa ha rivelato l'ex agente del brasiliano

Redazione Il Milanista

MILANO - Gennaio 2007, il Milan acquista dal Real Madrid Ronaldo. Il passaggio del brasiliano in rossonero fece infuriare i tifosi nerazzurri che lo avevano amato (e mai dimenticato). Il club di via Aldo Rossi fu (quasi) costretto a comprare il Fenomeno visto la non (spesso) ottima condizione ottimale di Filippo Inzaghi e di Alberto Gilardino e, soprattutto, lo scarso impatto di Ricardo Oliveria, acquistato per 17 milioni di euro.

Certo alla fine il 2007 fu una grandissima stagione per la formazione rossonera che riuscì ad alzare al cielo la Champions League nella rivincita contro il Liverpool. Un trofeo che però Ronaldo non conterà mai nella sua bacheca visto che l'allora regolamento non permetteva ai giocatori di scendere in campo con più di una squadra. Eppure 10 anni di prima...

Ronaldo fu offerto al Milan nel 1997

 Giovanni Branchini, ex procuratore di Ronaldo

Nell'estate del 1997 il mondo calcistico impazzisce per il brasiliano classe '76, che aveva già vestito le maglie di PSV e Barcellona. La Lazio dell'allora presidente Cragnotti cerca di piazzare il colpo, ma all'ultimo l'Inter di Moratti riuscì a battere i capitolini nella corsa al Fenomeno staccando un'assegno da 56 miliardi di lire. Ma nelle ultime ore è uscito un retroscena che riguarda il Milan.

A riportarlo è proprio l'ex procuratore di Ronaldo Giovanni Branchini in un documentario sul brasiliano, prodotto da Sky Sport, diretto da Matteo Marani.  L'agente ha rivelato come il numero 9 della Nazionale verdeoro fosse stato proposto a varie squadre come la già citata Lazio. Ma anche il Milan che, nonostante venisse da due stagioni fallimentari, con un ottavo e un nono posto, era considerato ancora come un club elitario. Merito anche di Galliani che era ritenuto come un figura di spicco del calcio mondiale. Eppure l'attuale dirigente del Monza decise di non scommettere sul brasiliano.

Secondo quanto riportato da Branchini quello di Ronaldo non fu l'unico rifiuto che dovette incassare. In passato il Condor rifiutò anche Romario e Careca.

 Adriano Galliani, ex a.d. del Milan

Potresti esserti perso