IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, verso il Manchester Utd: tanti dubbi per Pioli

Calabria del Milan pressato da James del Manchester Utd

La probabile formazione rossonera in vista di Milan-Manchester United, sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League.

Redazione Il Milanista

MILANO - La probabile formazione rossonera in vista di Milan-Manchester United, sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League ed in programma oggi alle 21 allo stadio "Giuseppe Meazza" di San Siro in Milano; si ripartirà dall'1-1 dell'andata all'Old Trafford. La gara sarà diretta dal signor Felix Brych (Germania) coadiuvato dagli assistenti Mark Borsch e Stefan Lupp e dal quarto uomo Christian Dingert; al VAR Marco Fritz, AVAR Sascha Stegemann.

Non accenna a diminuire l'emergenza in casa Milan: a coloro che escono dall'infermeria ne corrispondo altri che vi entrano. Comunque, per il match di questa sera una buona notizia: i milanisti potranno finalmente rivedere in campo Zlatan Ibrahimovic, addirittura dal primo minuto. Ma andiamo con ordine.

Il modulo di Pioli è sempre lo stesso: 4-2-3-1. In porta Gigio Donnarumma. Difesa a 4 con Diogo Dalot a destra (se non dovesse recuperare Calabria), Theo Hernandez a sinistra e Kjaer e Tomori centrali; della convocazione di Romagnoli sapremo dopo l'allenamento di questa mattina, così come per quella del numero 2 rossonero. A centrocampo confermatissimo Kessie, con Meité in vantaggio su Tonali per giocargli di fianco; panchina per Bennacer appena rientrato. Davanti la situazione è spinosa: Rebic e Leao sono in dubbio e si saprà solo dopo l'ultima prova di questa mattina se saranno disponibili o meno; in caso di forfait, Ibrahimovic sarà costretto a giocare dal primo minuto con alle sue spalle Saelemaekers a destra, Krunic a sinistra e Calhanoglu al centro.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Diogo Dalot, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Meité, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Krunic; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli.

Stacca Kjaer e segna il goal dell'1-1 contro il Manchester United

Le parole di Pioli

"Tutti avrebbero firmato ovviamente, ma noi non dobbiamo accontentarci. Abbiamo alzato le aspettative, abbiamo dimostrato di poter ottenere certi risultati. Abbiamo fatto bene finora, ma a fine anno richiamo di non avere nulla in mano. Tutti avremmo firmato per essere a questo punto della stagione agli ottavi di Europa League e secondi in campionato. Gli ultimi risultati dicono questo, anche se l'anno scorso Inter e Roma hanno fatto bene fine alla fine. In Europa si gioca con più ritmo e qualità, noi abbiamo giocato a Manchester con ritmo e qualità su un manto erboso perfetto, mentre in Italia è difficile trovare campi del genere. Siamo un po' indietro su tutto, in Italia dobbiamo migliorare un po' in tutti i settori. Difficile fare le previsioni. a Manchester loro sono stati aggressivi e noi siamo usciti con un buon possesso palla. Il risultato dell'andata non può però condizionare la nostra gara, non possiamo gestire nulla ma essere sempre pericolosi".

Potresti esserti perso