Milan, quale futuro per Calhanoglu? Il turco rischia di diventare una riserva

Milan, quale futuro per Calhanoglu? Il turco rischia di diventare una riserva

Il punto della situazione

di Redazione Il Milanista
Sassuolo-Milan: Calhanoglu impalpabile

MILANO – Nella scorsa stagione, sotto la guida Gattuso, è stato un titolare inamovibile nel tridente d’attacco nonostante la scarsissima vena realizzativa: Hakan Calhanoglu, molto criticato in alcune partite dell’ultimo campionato, potrebbe diventare una riserva.

Già, perché con l’arrivo di Marco Giampaolo in panchina e il nuovo modulo che prevede il passaggio dal 4-3-3 al 4-3-1-2, pare non esserci posto per il giocatore turco. L’idea del nuovo mister, infatti, è quella di schierare Biglia regista davanti alla difesa (o Bennacer), con Paquetà e uno fra Krunic e Kessié ai suoi lati. Il ruolo di trequartista – preferito da Calhanoglu – spetta a Jesus Suso. Ecco allora che, in questo nuovo sistema, Hakan scivola in panchina, passando da punto fermo nello scacchiere di Gattuso a comprimario in quello di Giampaolo. Per lui, inoltre, non sembra essere tramontata l’ipotesi cessione. Per il Milan non è intoccabile ma al momento non ci sono acquirenti.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy