ESCLUSIVA – Iachini: “Krunic? Corsa e ottima qualità. Bennacer ricorda Torreira…”

ESCLUSIVA – Iachini: “Krunic? Corsa e ottima qualità. Bennacer ricorda Torreira…”

Beppe Iachini ci parla in esclusiva di Rade Krunic e Ismael Bennacer

di Redazione Il Milanista

Di Simone De Bari 

MILANO – Dopo Rade Krunic, ufficializzato la scorsa settimana, il Milan sta perfezionando un altro acquisto dall’Empoli: Ismael Bennacer. Per conoscere meglio questi due centrocampisti, i microfoni della nostra redazione hanno contattato mister Beppe Iachini, il quale li ha allenati – e valorizzati – la scorsa stagione.

Mister, per Bennacer siamo ormai in dirittura d’arrivo: cosa può dirci di lui?

“E’ un ottimo giocatore, che nasce trequartista con caratteristiche offensive. Quando sono arrivato ad Empoli non giocava molto e l’ho schierato davanti alla difesa, come feci con Sensi al Sassuolo. Ha fatto molto bene, è cresciuto tanto anche in fase difensiva e di impostazione del gioco. Ha carattere e dinamismo, sa riconquistare il pallone e far ripartire l’azione. Potremmo definirlo un Torreira mancino”.

Krunic invece è già stato annunciato, è un buon acquisto?

“Direi di sì. Anche lui è nato trequartista, ma si è adattato benissimo al ruolo di mezzala di centrocampo. Ha buona corsa e ottima qualità. E’ bravo sia a servire gli attaccanti, sia ad inserirsi in area di rigore per arrivare al gol. Lui e Bennacer sono sicuramente due rinforzi di livello”.

In cosa possono migliorare?

Il fatto stesso che siano giovani ci fa capire che possono crescere ulteriormente sul piano dell’esperienza. Hanno davanti a loro molti campionati da giocare e molti ‘segreti’ da apprendere. Con Giampaolo possono indubbiamente crescere molto e giocare in un club importante come il Milan può solo essere un bene. Per la loro carriera è un grande salto di qualità e sono convinto che abbiano le carte in regola per non farsi sfuggire questa occasione”.

Crede abbiano la personalità per imporsi subito in rossonero?

“Sì, hanno già dimostrato di avere spalle larghe per poter affrontare un’avventura del genere. Possiedono quel carisma necessario per reggere il peso di certe situazioni anche perché, come sappiamo, giocare nel Milan non è come farlo nell’Empoli. Hanno le capacità per esprimersi ad alti livelli e, dalla loro parte, c’è il fatto che sappiano ricoprire più ruoli: questo è un vantaggio sia per loro che per l’allenatore anche se ormai, a mio avviso, il futuro di Bennacer è da regista davanti alla difesa e quello di Krunic è da interno di centrocampo”.

La convince il nuovo Milan con Maldini, Boban, Massara e Giampaolo?

“Sono dirigenti molto seri, professionali e competenti. Conoscono bene l’ambiente rossonero e questo è importante. Con Giampaolo in panchina possono dare un vestito di un certo tipo alla squadra, infatti mi sembra stiano facendo scelte di mercato piuttosto mirate e funzionali. Tuttavia non bisogna avere fretta: occorre dargli il tempo di lavorare con calma e progettare il futuro”.

In Serie A sono tornati due allenatori come Conte e Sarri: pensa che il nostro calcio stia ricominciando a crescere?

“Quello italiano è sempre stato un campionato di alto livello. Ci sono tanti allenatori bravi, i due sopracitati sono di spessore internazionale e le società stanno provando a prendere sia giocatori già affermati, sia di prospettiva. Mi sembra ci sia la volontà, in generale, di far tornare ad essere la Serie A un torneo di primissimo piano”.

Lei sta pensando di tornare ad allenare?

“Mi hanno contattato quattro-cinque squadre, ma ho rifiutato. Vedremo cosa succederà più avanti. La scorsa stagione, ad Empoli, sono arrivato che la squadra era penultima e sono andato via che eravamo salvi. Abbiamo svolto un bel percorso di lavoro e di crescita, valorizzando diversi giovani come gli stessi Krunic e Bennacer, ma anche Di Lorenzo che è stato preso dal Napoli. Vedere dei ragazzi che ho allenato arrivare in squadre così importanti, è una grande soddisfazione anche per me”.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy