Donadoni: “Non si può rischiare, bisogna stare in casa rispettando le indicazioni”

Il commento dell’ex rossonero che attualmente allena in Cina

di Redazione Il Milanista

MILANO – Intervistato dai microfoni del Corriere della Sera, Roberto Donadoni, ex campione rossonero e attuale allenatore dello Shenzhen FC, ha parlato dell’emergenza Coronavirus: “Mi viene da sorridere quando sento dire che la Cina deve essere un modello per l’Italia. Noi non dobbiamo copiare chi sta combattendo la nostra stessa battaglia contro un avversario così infimo, ma limitarci ad avere buon senso. Bisogna capire che oggi non si può rischiare. È così difficile? Non credo. Quando leggo però che tante persone dal Nord sono scappate al Sud, penso che non ci riusciamo a capirlo. Come si fa a non comprendere che questo è un autogol? Occorre stare fermi, in casa. Lo dicono tutti. Quando ripartirà il calcio in Cina? Si parla di aprile”.
CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy