Gravina: “E’ stato un anno complicato, qualcuno voleva fermare il calcio…”

Parla il numero uno della Federazione Italiana

di Redazione Il Milanista

MILANO – Intervistato dai microfoni di Sky Sport 24, Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato di come la Federcalcio abbia affrontato la situazione creatasi a causa della pandemia: “Purtroppo c’è stato qualche momento di sconforto, è accaduto qualcosa nel mondo che nessuno si sarebbe aspettato. Fortunatamente siamo riusciti a portare a termine lo scorso campionato: l’eventuale annullamento avrebbe provocato danni enormi. Questo alternarsi di idee positive e negative, di speranza e momenti di depressione, ci ha fatto attraverso un periodo davvero complesso. E’ stato, in generale, un anno difficile. Il compito, per nulla semplice, era quello di unire la tutela della salute con la necessità di continuare a giocare. Questa contraddizione ha generato degli screzi e delle incomprensioni che siamo stati bravi a superare. Personalmente ho solo svolto il mio ruolo con coscienza e responsabilità, chiedendo aiuto a tutti coloro che volevano dare un contributo alla tutela dell’interesse del calcio italiano”.

SU CHI REMAVA CONTRO – “Da parte della FIGC c’è sempre stata grandissima determinazione. Purtroppo c’erano anche correnti di pensiero che miravano a bloccare la bellezza del nostro mondo, soltanto perché altre attività sportive erano state fermate. Qualcuno voleva fermare il calcio, senza comprenderne la complessità del suo mondo, che va ben oltre l’aspetto sportivo ed economico”.

SULLA SODDISFAZIONE PIU’ GRANDE – “Sicuramente quando ci hanno comunicato che il campionato poteva ripartire. E’ stata una grande gioia, che ho condiviso con tutti i miei collaboratori, i quali mi hanno dato un aiuto fondamentale. Credo sia il massimo della soddisfazione che si possa provare quando si ricopre un ruolo come il mio”.

SULLA NAZIONALE – “Rappresenta il fiore all’occhiello di questa gestione. Le soddisfazioni che sta dando, non solo alla Federcalcio ma a tutto il Paese, sono sotto gli occhi di tutti”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Gravina presidente FIGC

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy