Ufficiale – Saltata una panchina in Serie A

Un club italiano ha deciso di cambiare guida tecnica

di Redazione Il Milanista

MILANO – Dopo la quarta sconfitta consecutiva, giunta ieri pomeriggio al Gewiss Stadium di Bergamo per 3-0 contro l’Atalanta, il Parma ha deciso di esonerare Fabio Liverani. Una stagione sin qui da incubo per la compagine ducale, che in sedici giornate ha ottenuto soltanto due successi, sei pareggi e ben otto sconfitte. L’ultima vittoria risale allo scorso 30 novembre sul campo del Genoa, mentre l’unica volta che ha conquistato la posta piena in casa è datata 4 ottobre, contro il Verona. Appena tre punti racimolati negli ultimi sette turni di campionato per il Parma, che attualmente occupa il terzultimo posto in classifica, in piena zona retrocessione. Numeri inquietanti anche quelli relativi alla differenza reti: peggior attacco di tutta la Serie A con tredici gol segnati e quarta peggior difesa con trentuno subiti.

IL RITORNO – Sulla panchina emiliana è pronto a tornare Roberto D’Aversa, che lo scorso agosto venne esonerato e sostituito proprio da Fabio Liverani il giorno prima del raduno estivo. Ora i due tecnici si apprestano a fare il percorso inverso. D’Aversa oggi si recherà al centro sportivo di Collecchio per ricominciare a lavorare con la squadra che aveva riportato dalla Serie C alla A e con cui aveva ottenuto due salvezze consecutive. Ora deve provare a mantenere di nuovo il Parma nella massima categoria. Fra tre giorni ci sarà il nuovo esordio di D’Aversa alla guida della compagine gialloblù, con la sfida in programma contro la Lazio allo Stadio Tardini, nel diciassettesimo turno di campionato.

IL COMUNICATO DEL CLUB – “Il Parma Calcio 1913 comunica che Fabio Liverani è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società ringrazia Liverani e il suo staff per il lavoro svolto sulla panchina crociata e gli augura il meglio per il prosieguo della carriera”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy