senza categoria

Milan, Calhanoglu ritorna: negativo all’ultimo tampone

Hakan Calhanoglu, trequartista del Milan

Il numero dieci del Milan è finalmente guarito dal Covid-19. Lo ha annunciato lo stesso calciatore sui suoi profili social

Redazione Il Milanista

MILANO - AC Milan comunica che Hakan Çalhanoğlu è risultato negativo al tampone molecolare. Il giocatore nelle prossime ore si sottoporrà alle visite mediche previste dal protocollo per la ripresa dell'attività agonistica.

Questo il comunicato ufficiale della società meneghina, sulle condizioni di Hakan Calhanoglu. Il turco infatti nelle scorse settimane era stato fermato dalla positività al Covid-19, motivo per il quale non ha potuto prendere parte a diverse partite tra cui quella con l'Atalanta in campionato, finita 0-3 per gli uomini di Gian Piero Gasperini, e il derby di Coppa Italia, che ha visto i nerazzurri imporsi grazie alla punizione di Eriksen. Oltre allo scontro tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku nel corso del primo tempo della stracittadina.

 Hakan Calhanoglu con la maglia del Milan

Con Calhanoglu tornato abile e arruolabile cambiano anche gli scenari per la prossima gara di campionato. Stefano Pioli infatti doveva fare i conti con le assenza del suo numero dieci e quella di Brahim Diaz, alle prese con noie muscolari. Il tecnico rossoneri stava studiando le varie alternative sulla trequarti per Bologna-Milan. Si era parlato anche della possibilità di vedere uno tra Rafael Leao e Rade Krunic, alle spalle di Ibrahimovic.

Per il bosniaco si sarebbe trattato di una conferma in quel ruolo, dato che è stato schierato in quella posizione di campo in Europa League. Mentre per quello che riguarda il portoghese, il ruolo del trequartista centrale sarebbe stata una vera e propria novità Stefano Pioli finora, infatti, lo ha schierato o da prima punta, in assenza dello svedese, o a sinistra, al posto di Ante Rebic. L'ex Lille ha giocato anche sull'altra fascia in questa stagione. Con il ritorno di Calhanoglu però, cambia tutto. Sarà l'allenatore del Diavolo che deciderà se rischiarlo o meno dal primo minuto domani. Intanto il giocatore ha espresso la sua gioia sui suoi profili social. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Potresti esserti perso