Pioli: “Abbiamo dato tutto, ripartiamo a testa alta. Ibra? Tornerà contro il Cagliari”

Il commento del mister

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, allenatore del Milan dal novembre 2019

MILANO – Al termine della partita persa 3-1 a San Siro contro la Juventus, Stefano Pioli, tecnico rossonero, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “La partita è stata equilibrata fino al 2-1. La sconfitta è figlia della bravura della Juventus a tornare in vantaggio. Il gol del 2-1 ha indirizzato la partita e per noi è stato più difficile cercare di riprenderla. Dispiace perché avevamo l’occasione per continuare a fare bene ed allungare in classifica. La squadra però ha interpretato bene la partita, con volontà e anche qualità. Dobbiamo rivedere qualcosa nella fase difensiva. Però ripeto, l’episodio del secondo gol della Juve ha cambiato l’inerzia della gara”.

SULLE ASSENZE – “Sette assenze sarebbero state tante per qualsiasi squadra, ma noi non abbiamo perso la nostra identità. Siamo stati anche pericolosi, ma la qualità dell’avversario e l’episodio del 2-1 hanno provocato questa sconfitta. I ragazzi erano ovviamente delusi a fine partita, era da tanto tempo che non vivevamo le sensazioni di una sconfitta, ma queste serate ci fanno crescere. Abbiamo dato il massimo e non devono esserci rimpianti. Ripartiamo a testa alta, fra tre giorni si torna in campo”.

SULLA PRESTAZIONE – “La squadra poteva spaventarsi di questa situazione, abbiamo saputo ieri notte che non potevano giocare altri due giocatori per il Covid, ma il gruppo ha saputo rispondere sul campo. Le assenze inevitabilmente sono pesanti, ma i ragazzi hanno reagito. Poi sapevamo che la Juve aveva la qualità per metterci in difficoltà, ma noi le abbiamo tenuto testa e nostra la prestazione è stata comunque importante. Non dimentichiamoci che abbiamo affrontano la squadra che ha vinto gli ultimi nove campionati di fila”.

SU RAFAEL LEAO – “Può crescere ma già lo sta facendo. Stasera ha sempre tenuto in ansia la difesa avversaria, nella finalizzazione chiaramente può fare passi in avanti ma la farà. Ha grandissime potenzialità e sono sicuro che continuerà a migliorare”.

SULLO SCUDETTO – “Dobbiamo continuare ad essere ambiziosi. Nonostante le assenze abbiamo saputo mantenere una certa intensità nelle prestazioni e questo è molto importante. Abbiamo dimostrato di essere molto forti e di avere grandi qualità. Dobbiamo continuare a dimostrarlo”.

SU IBRA – “Sta meglio. Vediamo, stiamo valutando giorno per giorno. Credo che a Cagliari sarà in campo e spero di ritrovare anche altri giocatori”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Stefano Pioli, allenatore del Milan dal novembre 2019

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy