IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Kessié: “Coppa Italia molto importante. Scudetto? Ci crediamo”

Franck Kessie con Davide Calabria

Le dichiarazioni dell'ivoriano

Redazione Il Milanista

MILANO - Sabato sera, contro il Torino, Franck Kessié è andato ancora a segno, trasformando il calcio di rigore che ha sugellato il punteggio sul 2-0 e che ha permesso al Milan di difendere il primo posto in classifica, allungando sulle inseguitrici. Anche domani, sempre contro il Toro, ma in Coppa Italia, il centrocampista ivoriano scenderà in campo dal primo minuto. Intanto, lo stesso Kessié ha rilasciato un'intervista ai microfoni di SportMediaset: "Sono qui a Milano da tanto tempo, sento la fiducia e la stima da parte di tutto il gruppo. Sono felice di essere un leader all'interno dello spogliatoio".

SUL SUO RUOLO - "Avevo giocato sempre in un centrocampo a due, poi qui al Milan ho iniziato a giocare a tre e penso di essermela cavata abbastanza bene. Con mister Pioli ho ricominciato a giocare in un centrocampo a due e devo dire che con questo sistema di gioco mi trovo meglio e rendo al massimo".

SUI RIGORI - "Ibrahimovic mi ha lasciato la possibilità di batterli e mi ha fatto molto piacere. Se in una partita però se la sente, può tranquillamente andare lui sul dischetto. A volte un attaccante ha bisogno di segnare. Se vuole batterli di nuovo lui, per me non c'è problema".

SULLO SCUDETTO - "Noi ci crediamo, il campionato si gioca per vincere. E' vero che il nostro obiettivo primario è tornare in Champions League, ma ora siamo in testa alla classifica e vogliamo provarci sino alla fine. E' molto importante anche la Coppa Italia: un'altra competizione che si gioca per vincere. Noi lottiamo su tutti i fronti per arrivare in fondo in ognuno di essi. Poi, a fine stagione, vedremo dove saremo arrivati". >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

 Il calcio di rigore trasformato da Franck Kessié nella partita di campionato contro il Torino

Potresti esserti perso