Costacurta: “Vi dico qual è la qualità più grande di questo Milan”

Le parole della leggenda rossonera

di Redazione Il Milanista

MILANO – Siamo ormai giunti alla vigilia della sedicesima giornata di campionato e il Milan continua a guardare tutti dall’alto verso il basso. La vittoria di domenica contro il Benevento ha consentito alla compagine meneghina di difendere il proprio primato in classifica, riscavalcando l’Inter che, per alcune ore, si era portata in vetta grazie al successo ai danni del Crotone. Domani, nel turno infrasettimanale, il Milan ospiterà la Juventus a San Siro, mentre i cugini nerazzurri andranno a far visita alla Sampdoria di Claudio Ranieri. Intanto, ai microfoni di Sky Sport, Alessandro Costacurta ha elogiato il rendimento della squadra guidata da Stefano Pioli: “Voglio esaltare il fatto che, come tutte le squadre, anche il Milan incontra momenti di difficoltà, ma la sua maggior qualità sta proprio nel riconoscere quei momenti e nel saperli gestire. I rossoneri non si disuniscono quando si presenta una situazione complicata. Al contrario, si compattano ulteriormente per venirne fuori indenni. E sono anche fortunati, io ho vinto uno Scudetto portandolo via al mio amico Luca Marchegiani, nel 1999, e so cosa vuol dire avere quell’entusiasmo e quella fiducia nei propri mezzi. Mi sembra che il Milan abbia tutte queste caratteristiche”.

IL COMMENTO DI CONDO’ – Sempre attraverso i microfoni di Sky Sport, anche il noto giornalista Paolo Condò si è espresso su questo Milan: “La grande impresa del club è stata quella di anticipare moltissimo i tempi sul mercato, prendendo giovani molto forti a prezzi contenuti. Inoltre ad oggi tra le fila rossonere ci sono alcuni tra i migliori calciatori di tutta la Serie A, come Donnarumma, Theo Hernandez, Calhanoglu, Ibra e Kessié. Questo conta molto. Attorno a questi pilastri, anche gli altri giocatori dell’organico sono cresciuti e sono diventati competitivi”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Paolo Condò

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy