Ancelotti: “Scudetto, è corsa a 3. Domani il Milan può allungare”

Il commento dell’attuale allenatore dell’Everton

di Redazione Il Milanista
Carlo Ancelotti

MILANO – Nel corso di una lunga intervista concessa ai microfoni del quotidiano La Gazzetta dello Sport, Carlo Ancelotti, leggenda rossonera, ha parlato della sfida in programma domani sera fra Milan e Juventus e della lotta Scudetto: “Il Milan ha l’opportunità di allungare il passo, la Juventus quella di continuare la risalita. Una cosa molto importante è che il Milan ha dimostrato di non dipendere da Zlatan Ibrahimovic. In squadra ci sono tanti giocatori in grado di trovare la via del gol. La Juventus dal canto suo sta dando segnali di ripresa.

SU STEFANO PIOLI – “Sta lavorando benissimo, è sotto gli occhi di tutti. Nel 2020 ha ottenuto risultati straordinari e ha cominciato alla grande anche il nuovo anno. Il Milan possiede un’idea chiara di gioco, ha una sua identità ben precisa. Con l’assenza di Ibra il Milan si è ritrovato a dover affrontare un grosso esame e lo ha superato a pieni voti. Il gruppo ha risposto sul campo nel migliore dei modi e si vede che crede nel lavoro del suo allenatore”.

SU ANDREA PIRLO – “Il suo non è un compito facile, perché è chiamato ad aprire un nuovo ciclo. Gli è stata affidata una squadra che ha vinto nove campionati consecutivi e sta affrontando un percorso di ricostruzione. In questi casi occorre tempo, è necessario avere pazienza. Nessun tecnico possiede la bacchetta magica. Pirlo ha ottenuto comunque risultati importanti e prestigiosi, per esempio ha travolto il Barcellona al Camp Nou e ha vinto il proprio girone di Champions League. Ronaldo? Cristiano ha capito la situazione e ha trascinato il gruppo. I leader veri si comportano così; lui lo è sempre stato. Anche Ibrahimovic ha seguito questa strada, mettendosi a disposizione della squadra”.

SULLO SCUDETTO – “Credo ormai che sia una corsa a tre, fra Milan, Inter e Juventus. Il Napoli, però, ha le risorse per inserirsi nel discorso e la Roma mi pare solida. Il campionato è ancora lungo, vedremo cosa accadrà”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy