Milan, si ferma Kjaer. Tomori pronto per il debutto dal primo minuto

Il danese ieri sera si è infortunato di nuovo e quasi certamente salterà Bologna-Milan

di Redazione Il Milanista
Castillejo, Ibrahimovic e Kjaer

MILANO – Alla beffarda sconfitta rimediata contro l’Inter con conseguente eliminazione dalla Coppa Italia, in casa rossonera si aggiunge un’altra tegola: l’infortunio di Simon Kjaer. Quest’ultimo è stato infatti costretto ad uscire dopo appena diciassette minuti di gioco a causa di un problema muscolare, lasciando il suo posto al nuovo arrivato Fikayo Tomori che, da parte sua, non ha affatto sfigurato. Il centrale inglese ha fornito una prova di intensità e personalità, suscitando subito buone impressioni al suo esordio assoluto con la maglia rossonera in una sfida così delicata. L’infortunio del danese, comunque, pesa moltissimo.

Kjaer è infatti il leader della retroguardia e con lui in campo, almeno in fase difensiva, è tutto un altro Milan. Le sue condizioni sono ancora da valutare, ma è difficilissimo che riesca a recuperare la prossima partita, in programma fra soli tre giorni. Il numero 24 dovrebbe quindi saltare almeno la prima giornata di ritorno in campionato, contro il Bologna allo stadio Renato Dall’Ara.

Al posto del classe ’89 ci sarà proprio Tomori, pronto a fare il suo debutto da titolare, accanto a capitan Romagnoli. Sulla corsia destra tornerà Davide Calabria, mentre dalla parte opposta ci sarà Theo Hernandez. A metà campo resta il dubbio Tonali. Il centrocampista classe 2000 ieri è stato assente per via di un problema fisico, ma proverà a stringere i denti per affiancare Franck Kessié. Qualora non dovesse farcela, verrebbe confermato Soualiho Meité.

Davanti confermato ovviamente Ibrahimovic, mentre nel terzetto alle sue spalle potrebbero esserci delle novità rispetto a ieri. Ante Rebic, Jens Petter Hauge e Samuel Castillejo scaldano i motori e almeno due di questi tre potrebbe scendere in campo dall’inizio. Per quanto riguarda invece Mario Mandzukic, occorrerà valutare in questi giorni il suo problema alla caviglia per capire se potrà esser convocato. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Kjaer e Zapata
Kjaer e Zapata
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy