IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Milan, Maldini: “Non abbiamo perso le certezze. Per noi stasera conta”

Paolo Maldini, dirigente del Milan

Ai microfoni di Dazn, a pochi minuti dalla gara con la Juventus, ha parlato il direttore tecnico del Milan, Paolo Maldini. Ecco cosa ha detto

Redazione Il Milanista

Mancano pochi minuti al calcio d'inizio di Juventus-Milan e Paolo Maldini ha parlato ai microfoni di Dazn. Tra i temi toccati ci sono le parole di Allegri, sui rossoneri. Ecco che ha detto il direttore tecnico del club meneghino: "Le parole di Allegri, non so, non ha spiegato le sue motivazioni, non l'ha spiegato. Quindi credo che la persona giusta a cui chiedere sia lui. Sicuramente per noi questa è una gara importante. Anche perché arriviamo dalla partita di Liverpool e anche se siamo usciti sconfitti non abbiamo perso le nostre certezze".

"Vogliamo imporre il nostro gioco, come accaduto nelle prime tre di campionato. Non vogliamo essere passivi, vogliamo invece crescere con i nostri giovani. Anno dopo anno hanno sempre più esperienza, ci sentiamo più forti dell'anno scorso".

 Paolo Maldini

Su Alessio Romagnoli.

"Lui è un grande professionista oltre che essere il nostro capitano. Una squadra che gioca in Champions League deve avere 15-16 titolari e lui è uno di questi".

Sull'incrocio con Locatelli da avversario.

"Quando sono arrivato era la settimana della cessione di Locatelli, noi volevamo restasse a Milanello, ma lui ha preferito andare via. Al Milan rimane solo chi vuole rimanere, posso dire che lui ha fatto bene ad andare a Sassuolo, il suo percorso non era per il tipo di squadra che volevamo".

 Franck Kessie

Sul rinnovo di Frack Kessie.

"E' un anno e mezzo che parliamo con l'agente di Franck Kessie, abbiamo avuto tante occasioni e ce ne saranno tante ancora. Se ho più parlato con Klopp o Atangana? Klopp". Ma parlando di mercato, Maldini avrebbe pronto un maxi investimento: la nuova raffica<<<