Milan, il lavoro di Paolo Maldini raccoglie elogi speciali

Il CEO del Bayern Monaco, il leggendario Karl-Heinz Rummenigge, ha lodato il lavoro svolto da Paolo Maldini al Milan. Ecco che cosa ha detto

di Redazione Il Milanista
Paolo Maldini, direttore dell'area tecnica del Milan

MILANO – Il lavoro di Paolo Maldini da direttore tecnico del Milan è sotto gli occhi di tutti. La squadra rossonera finora ha dominato la Serie A e fino all’ultima giornata di campionato guardava dall’alto verso il basso tutte le altre squadre. Primato perso dopo la sconfitta esterna contro lo Spezia, in concomitanza con la vittoria dell’Inter sulla Lazio. Risultato che però on ha cambiato il lavoro svolto dalla dirigenza del club meneghino, dirigenza che ha portato a Milanello calciatori giovani dal futuro radioso come Sandro Tonali e Jens Petter Hauge. Così come la conferma di pedine importantissime, come Donnarumma o Zlatan Ibrahimovic, senza dimenticare le scommesse vinte, con il nome di Theo Hernandez che primeggia su tutti.

Rummenigge, CEO del Bayern Monaco
Rummenigge, CEO del Bayern Monaco

L’elogio a Paolo Maldini

Del lavoro svolto da Paolo Maldini ne ha parlato anche il CEO del Bayern Monaco, il leggendario Karl-Heinz Rummenigge, che ha detto: “Ha preso il suo tempo prima di tornare nel mondo del calcio e ha fatto bene. Ora ha una visione diversa rispetto al passato, uscire dal club gli ha dato la possibilità di ragione e vedere le cose in maniera differente. Sta facendo davvero un ottimo lavoro da quando è tornato al Milan, la società rossonera è mancata molto anche a livello internazionale, ma se la guardiamo oggi sembra essere rinata“.

Intanto il Bayern mette e mani su un vecchio obiettivo rossonero

Parole di stima, parole importanti, che arrivano dal numero uno del club che attualmente è il più forte al mondo. Il Bayern Monaco tra questa e l’ultima stagione disputata ha vinto tutto quello che poteva vincere. Coronando così un progetto iniziato diversi anni fa. E non finisce qui perché negli ultimi giorni la squadra tedesca ha confermato l’arrivo di Dayot Upamecano, vecchio obiettivo anche de Milan, dal Lipsia. Operazione da 60 milioni di euro e il difensore andrà a coprire la partenza di David Alaba. L’austriaco ha confermato l’intenzione di lasciare i bavaresi a fine stagione, a parametro zero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy