Milan, Ambrosini: “Gazidis ha finalmente capito come muoversi in Italia”

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Massimo Ambrosini, ha parlato di Ivan Gazidis. Ecco che cosa ha detto l’ex calciatore del Milan

di Redazione Il Milanista
Ivan Gazidis

MILANO – Si avvicina il prossimo impegno del Milan in campionato. I rossoneri giocheranno contro lo Spezia di mister Italiano nel posticipo del sabato sera e Massimo Ambrosini ha parlato proprio del club meneghino, ai microfoni di Sky Sport. L’ex centrocampista e capitano del Diavolo all’emittente satellitare ha parlato di Ivan Gazidis e delle parole proprio dell’amministratore delegato e direttore generale del Milan, rilasciate proprio a Sky.

Le parole di Ambrosini su Gazidis

Credo che finalmente sia stata presa la strada giusta. C’è la mentalità e anche l’apertura. Ha fatto un appello ai tifosi e finalmente ha come muoversi in Italia. Se riascoltiamo la sua intervista sembra una persona che metta il lavoro al primo posto“.

Ambrosini ex calciatore del Milan
Ambrosini ex calciatore del Milan

Parole importanti quelle di Ambrosini, che certificano quanto detto dal dirigente sudafricano. Le parole di Gazidis arrivano dopo quelle di Paolo Maldini rilasciate a Bein Sport. Il Milan in questo momento è sotto la lente d’ingrandimento, grazie agli ottimi risultati raggiunti in questa stagione. Ma non solo. Anche il futuro della squadra rossonera è balzato agli onori della cronaca. Come per i rinnovi contrattuali, sui quali il direttore tecnico del club meneghino ha detto:

Abbiamo tre giocatori in scadenza a fine stagione, poi abbiamo anche i contratti in scadenza a giugno 2022. Ci stiamo lavorando. Dico sempre che bisogna essere contenti in due per arrivare ad un accordo. La nostra speranza è di raggiungere presto un’intesa con tutti“.

Sempre Maldini sul Milan.

Il divario fra il Milan e altre grandi squadre europee come Bayern Monaco, Manchester City e Liverpool negli ultimi anni credo che si sia un pochino ampliato. Il Milan non è ancora a quel livello, anche se siamo in testa al campionato dal primo turno. Probabilmente ci mancano due anni stabili di Champions League per avere una squadra davvero competitiva per andare a lottare con queste corazzate. Non dimentichiamoci che il Milan manca dalla Champions League da otto anni e ciò fa la differenza sul piano economico. Il sistema del fair play finanziario è sicuramente utile per la sicurezza economica del calcio, ma purtroppo sembra che aumenti il divario tra le squadre che vorrebbero tornare al vertice e quelle che vi sono già”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy