Milan, a quanto dovrebbe ammontare la clausola di Donnarumma?

Il rinnovo di Gigio Donnarumma con il Milan è sempre al centro delle voci e delle indiscrezioni delle cronache calcistiche. Resta il nodo clausola

di Redazione Il Milanista
Gigio Donnarumma, portiere del Milan, con il contratto in scadenza a fine stagione

MILANO – Il Milan e la sua dirigenza sono a lavoro su varie questioni rimaste aperte dopo la chiusura del mercato di gennaio. Tema centrale ora quello dei rinnovi di contratto. Sono diversi infatti, i rossoneri che il 30 giugno del 2021 vedranno scadere il proprio contratto col club di Elliott. La situazione è delicata almeno per un paio di calciatori. Su tutti, al centro delle attenzioni, ci sono Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu. Ma non solo loro, perché non va dimenticata la questione Ibrahimovic. Anche lui in scadenza e poi ci sono i vari prestiti, da Tonali a Tomori, da Meite a Brahimz Diaz e Diogo Dalot. Agenda fitta quindi, quella della dirigenza rossonera, che dovrà decidere cosa fare e come progettare il futuro.

Donnarumma, il punto sul rinnovo

Gigio Donnarumma interviene sul colpo di testa di Hakimi nel derby d'andata
Gigio Donnarumma interviene sul colpo di testa di Hakimi nel derby d’andata

Nome principe però resta quello di Gigio Donnarumma. Il Milan al momento ha messo sul piatto un quinquennale da 7,5 milioni di euro netti a stagione. L’agente che ne vorrebbe 10. Ma la cifra non appare essere l’unico problema: Mino Raiola, infatti, vorrebbe un contratto più breve, non superiore ai due anni, il club meneghino invece lavora per un quinquennale. Un punto di incontro potrebbe essere rappresentato dall’inserimento di una clausola rescissoria. Questa è l’obiettivo assoluto di Mino Raiola. L’agente vuole assicurarsi una via d’uscita qualora il Milan non dovesse confermarsi ad alti livelli, tradotto: non riuscire a centrare la qualificazione alla prossima Champions League.

Questione clausola: ecco a quanto potrebbe essere fissata

La cifra della clausola potrebbe essere fissata sui 40 milioni di euro. E il Diavolo dovrebbe “cedere” dunque, per avere subito il contratto rinnovato. O continuare a trattare alla lunga, con giugno che si avvicina e molti club pronti all’assalto a cifre faraoniche. All’orizzonte quindi sembra esserci la più classica delle telenovele estive, cosa tra l’altro già vista nel 2017 con la società rossonera e Mino Raiola a discutere del rinnovo dell’estremo difensore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy