Milan, a che punto è il rinnovo di Alessio Romagnoli?

Non ci sono soltanto i rinnovi di Calhanoglu, Donnarumma e Ibrahimovic in casa Milan. C’è anche la situazione Romagnoli da tenere sott’occhio

di Redazione Il Milanista
Spezia-Milan, contrasto aereo fra Alessio Romagnoli ed Emmanuel Gyasi

MILANO – Il Milan e rinnovi contrattuali. Sono tante le questione che la dirigenza rossonera sta affrontando o sta per affrontare. Le tre situazioni più importanti, a livello temporale, sono quelle di Hakan Calhanoglu, Gigio Donnarumma e Zlatan Ibrahimovic. Tutti e tre in scadenza quest’estate, Paolo Maldini e Frederic Massara hanno già iniziato a lavorare per trovare nuovi accordi con i giocatori in questione. C’è però anche la situazione che riguarda Alessio Romagnoli da tenere sotto osservazione. Il capitano del club rossonero infatti ha il contratto in scadenza nell’estate 2022 e a breve dovrebbe iniziare la trattativa con Mino Raiola, anche per il difensore centrale.

Romagnoli, tra presente e futuro

Spezia-Milan, Donnarumma consola Romagnoli
Spezia-Milan, Donnarumma consola Romagnoli

Attualmente il giocatore percepisce 3,5 milioni di euro all’anno. Per ora il Milan sembra essere intenzionato a rivedere verso l’alto l’attuale ingaggio. Come per Gigio Donnarumma, la situazione potrebbe complicarsi. Soprattutto nel caso in cui il suo agente chiedesse un sostanziale aumento di stipendio e questa sembra la strada che l’agente sportivo ha intenzione di prendere. Si è parlato di una richiesta da 7 milioni all’anno, un ingaggio da top player, che andrebbe ad aggiungersi a quelli già in rosa, percepiti da Ibrahimovic e dallo stesso Donnarumma. All’orizzonte quindi potrebbe esserci una nuova ennesima trattativa complicata per il Milan.

Il pensiero della dirigenza

In ogni caso il Milan non sembra intenzionato a voler rinunciare al suo capitano. E sicuramente la trattativa entrerà nel vivo nel prossimo futuro. Probabilmente dopo aver risolto le situazione legate a Donnarumma e Ibrahimovic, assistiti dallo stesso Mino Raiola. Paolo Maldini e Frederic Massara potrebbero decidere di sfruttare ‘un effetto domino’ che dovrebbe portare ai nuovi accordi sia con il procuratore, che con i calciatori. Nonostante la brutta sconfitta con lo Spezia il club rossonero è assolutamente soddisfatto della stagione disputata dalla squadra di Pioli e non alcuna intenzione di smantellare il gruppo che tanto sta facendo bene sia in campionato, che in Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy