news

Milan, Kessie: L’agente dell’ivoriano parla del rinnovo

BERGAMO, ITALY - MAY 23: Franck Kessie of AC Milan celebrates his second goal during the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Gewiss Stadium on May 23, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il procuratore di Kessie, Atangana, ieri presente a Bergamo ha rilasciato una dichiarazione sul rinnovo di contratto del suo assistito.

Redazione Il Milanista

Continua la trattativa tra la società rossonera e Franck Kessie, il Milan vorrebbe arrivare il prima possibile al rinnovo del contratto del giocatore, ma l'ivoriano non sembra ancora aver trovato la quadra per prolungare la sua permanenza a Milano. Finora questa tensione tra giocatore e dirigenza si è riscontrata in campo, con un progressivo calo nelle prestazioni del centrocampista. Calo che si è interrotto ieri sera, nella vittoria di Bergamo Kessie ha dato prova di essere ancora il calciatore tanto ammirato nella scorsa stagione.

La fiducia di Mister Pioli

È stato proprio Pioli a voler dare fiducia all'ivoriano, mettendolo titolare e permettendogli di rifarsi dopo la brutta partita di Champions contro l'Atletico Madrid. Il giocatore, malgrado il suo contratto in scadenza a giugno, ha deciso di mostrare la sua gratitudine al mister dando il tutto per tutto in campo.

Le parole di Atangana

Come riferito da Telelombardia, al Gewiss Stadium ieri sera era presente George Atangana, il procuratore di Franck Kessie. Alla domanda postagli dall'emittente Lombarda sull'intesa per il rinnovo, Atangana ha risposto così: "Non chiedete a me ma ai dirigenti del Milan". Il procuratore, forte della bella prestazione dell'ivoriano contro la sua ex squadra, ha voluto lanciare un segnale chiaro alla dirigenza rossonera, il potere di trattenere Franck a Milanello è solo loro e dovranno accontentare le sue pretese.

Il futuro di Franck Kessie è quanto mai incerto: Maldini e Massara non sembrano disposti ad accontentare le richieste di Atangana. La società non vuole superare i 6/6,5 milioni di euro netti a stagione, bonus compresi, contro gli 8 milioni richiesti dall'ivoriano. Cifra che potrebbe essere accontentata da un top club in particolare, il PSG, che potrebbe così strappare un altra pedina fondamentale al Diavolo. Non è dato sapere se le parti torneranno a parlare presto, ma la presenza del procuratore di Franck allo stadio può essere una spia d'intesa.