IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

L’Udinese bandisce a vita responsabile dei cori razzisti a Maignan

Dacia Arena
Il club friulano ha deciso di bandire a vita dallo stadio l'uomo che è stato identificato dalla Polizia tra i responsabili dei cori a Maignan

Il caso dei cori razzisti a Maignan nel match tra Udinese e Milancontinua a tenere banco. La Polizia di Udine, nelle indagini tutt'ora in corso, hanno individuato un primo responsabile. E il club bianconero ha deciso di bandire a vita questa persona dal proprio impianto.

Il comunicato: "Udinese Calcio comunica, a valle dell’individuazione del primo responsabile dei deplorevoli insulti razzisti a Maignan, che il soggetto in questione sarà, a tempo indeterminato, bandito dal nostro stadio con effetto immediato. La società conferma il suo impegno contro il razzismo e ritiene fondamentale l’applicazione di misure forti per mandare un concreto messaggio contro le discriminazioni, non solo nel calcio, ma nella società.

Il Club tempestivamente, già da sabato sera, ha lavorato in stretta collaborazione con le Autorità mettendo a disposizione tutte le sue telecamere e la strumentazione d’avanguardia di cui è dotato il Bluenergy Stadium al fine di dare un riscontro rapido alle indagini ancora in corso. L’Udinese ringrazia la Questura di Udine per la collaborazione e conferma la sua fermezza nel colpire i responsabili degli insulti che infangano l’etica sportiva del club, della Regione, della città di Udine e di una tifoseria che, da sempre, sono un modello di integrazione e rispetto".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Milan senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Ilmilanista per scoprire tutte le news di giornata sui rossoneri in campionato e in Europa.