IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Sacchi: “Alti e bassi? Derivano dal mercato, normale con tanti stranieri”

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan
Dalle pagine de La Gazzetta dello Sport, l'ex allenatore dei rossoneri ha analizzato la stagione del Milan, fatta di parecchi alti e bassi

In questa stagione il Milanha alternato momenti ottimi a cadute rovinose. Il 2024 si è aperto ieri con la vittoria per 4-1 contro il Cagliari in Coppa Italia, ma ora servirà continuità. Su La Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha analizzato così la stagione dei rossoneri.

La discontinuità: "Da che cosa dipendano questi alti e bassi è difficile da stabilire. Certamente molto hanno influito gli infortuni che hanno falcidiato la squadra di Pioli, ma a mio avviso gran parte delle ragioni di questo andamento stanno nel mercato estivo. Quando si comprano tanti stranieri, non abituati al campionato italiano e magari reduci da stagioni non brillantissime, è normale avere qualche problema di assemblaggio: i giocatori devono adattarsi non solo a un nuovo stile di calcio, ma anche a una nuova realtà sociale".

Come migliorare: "Quando riescono a giocare «da squadra», i rossoneri sono in grado di tenere testa a chiunque. Si tratta di lavorare tanto in allenamento, per far capire ai giocatori i concetti-base che l’allenatore vuole trasmettere, poi anche sulle teste dei ragazzi. Il Milan è il Milan, questo non va mai dimenticato: ha una storia magnifica alle spalle e deve cercare di portare avanti i suoi valori. Io credo che ce la possa fare, a patto che ci sia chiarezza d'intenti e che la società sia sempre dalla parte dell’allenatore, lo sostenga e lo aiuti".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Milan senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Ilmilanista per scoprire tutte le news di giornata sui rossoneri in campionato e in Europa.