IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan-Redbird, c’è la firma! Annuncio previsto tra oggi e mercoledì

Casa Milan, la sede del club rossonero

Redbird ha firmato l'affare per l'acquisto a 1,3 miliardi di euro, ufficialità attesa già nelle prossime ore.

Redazione Il Milanista

Redbird è pronto a scrivere la parola fine sulla trattativa per l'acquisto del Milan. Gerry Cardinale, CEO del fondo statunitense ha firmato l'accordo preliminare per il contratto di acquisizione della maggioranza della società A.C. Milan dal fondo Elliott. Affare che si è chiuso sulla base di 1,3 miliardi di euro. Si è concluso il signing, una delle fasi cruciali per il buon esito della trattativa. L'annuncio dovrebbe arrivare già in questa settimana: tra oggi e il 2 giugno, potrebbe essere comunicata l'ufficialità dell'affare.

La firma secondo quanto riporta Il Messaggero, è avvenuta una settimana fa a New York. Stando alle parole dello stesso quotidiano Ivan Gazidis dovrebbe rimanere in società come amministratore delegato. Così come altre figure importanti nella gestione Elliott: sia per Paolo Scaroni che per Giorgio Furlani, manager di Elliott nel CDA, si va verso una permanenza in società. È definitivamente rientrato l'allarme su Maldini e Massara. Alle pungenti dichiarazioni del primo ha risposto la nuova proprietà rossonera che ha garantito che la priorità sarà rinnovare il contratto della leggenda rossonera, in scadenza tra un mese. Stesso discorso valido per Ricky Massara. Paul Singer dovrebbe mantenere una quota di minoranza del club tra il 25 e il 30%. Il closign, vale a dire il verso e proprio passaggio delle quote della società dal venditore all'acquirente, avverrà entro la fine di luglio.

Non sono ancora state rilasciate dichiarazioni in merito ma tutto sembra spingere verso la linea strategica mantenuta dal Milan di Elliott. Una strategia che ha pagato con la vittoria dello Scudetto in questa stagione. Un mix tra giovani rivelazioni e navigati veterani per una rosa che è già parsa competitiva e che continuerà ad esserlo in futuro. La notizia dell'accordo firmato cancella di fatto quella situazione stantia delle ultime settimane. Il Milan potrà tornare ad operare sia in entrata che in uscita per la prossima stagione e chiudere le trattative già avviate come nel caso di Botman.