IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Pobega: “A Milanello ho tanti amici, sarei molto felice se dovessero…”

Il giocatore del Torino in prestito dal Milan Tommaso Pobega ha parlato della lotta Scudetto. Sentite le sue parole

Redazione Il Milanista

In eslcusiva alla Gazzetta dello Sport ha parlato il giocatore del Torino in prestito dal Milan Tommaso Pobega il quale sulla lotta Scudetto ha detto: “Non nego che sarei molto felice di un eventuale scudetto per i rossoneri. Ho tanti amici al Milan e la scorsa estate ho conosciuto anche i metodi di lavoro di Stefano Pioli, per cui gli auguro senz’altro ogni bene”. Queste le parole in eslcusiva alla Gazzetta dello Sport ha parlato il giocatore del Torino in prestito dal Milan Tommaso Pobega.

Anche Michele Criscitiello ha parlato della lotta Scudetto

Il numero uno di Sportitalia Michele Criscitiello ha parlato della lotta Scudetto e ha detto: “Il Verona non fa regali, l’Atalanta non sta bene, contro il Sassuolo ci sarà da divertirsi. Forse col Milan darà l’anima anche per una questione abbastanza logica: i rapporti, non diciamo di amicizia ma quasi parentela, fra Giovanni Carnevali e Giuseppe Marotta. Il rapporto è fraterno, è sanguigno. Se la giocherà forte, non ci aspettiamo un Sassuolo in vacanza all’ultima: assolutamente. Così come il Verona domenica”. Queste le parole del numero uno di Sportitalia Michele Criscitiello il quale si è espresso sulla lotta Scudetto.

Mario Sconcerti si è espresso sul Milan

Il noto giornalista Mario Sconcerti ha parlato al Corriere della Sera e ha detto: “Nella corsa finale c’è una cosa che balza agli occhi: tra le prime sei, il Milan è l’unica squadra ad aver fatto più punti di un anno fa dopo 35 giornate. L’Inter è a meno 10, l’Atalanta a meno 14, Napoli e Juve hanno gli stessi punti, la Lazio 5 in meno. In sostanza il Milan ha vissuto il suo momento migliore tra avversari che hanno avuto difficoltà a rispondere. Il Milan non ha interrotto la sua crescita, più modesta, ma continua. Quella dell’Inter è avvenuta sotto la spinta di un investimento in tempi brevi. Quella del Milan è stata frutto di una costruzione dal basso che non doveva gravare sul bilancio, con qualche concessione agli investimenti. In sostanza, il Milan è stata una squadra che cresce, l’Inter una che resiste”. Queste le parole di Sconcerti.