IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Trevisani: “Campionato bizzarro. Trasferta di Verona difficile per il Milan”

Riccardo Trevisani ha rilasciato un’intervista sul campionato italiano e sulla lotta scudetto. Ecco le sue parole sul Milan.

Redazione Il Milanista

Riccardo Trevisani ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Sportmediaset sulla lotta scudetto in Serie A, tenendo in considerazione il momento dei nerazzurri e la trasferta del Milan. Ecco le sue parole:

Sulla sfida al vertice e sulla prossima giornata di campionato ha dichiarato: “Pronosticare l’esito finale del campionato di Serie A è difficile. La trasferta di Verona è difficile per il Milan, basti pensare alla partita di andata quando la squadra era in una fase di volo e fece tanta fatica. Il Milan però probabilmente farà bene a Verona, però fare un pronostico in un campionato in cui ogni settimana è cambiato il padrone, diventa veramente complicato. L’Inter dopo aver perso il Bologna e aver visto il Milan vincere gli ultimi minuti contro la Fiorentina, ha comunque reagito alla grande contro l’Udinese. È veramente tutto aperto, nelle prossime due giornate più che nell’ultima, cercheremo di capire come potrà finire questo bizzarro campionato”.

Sulla stagione del Napoli ha detto: "Scudetto? Il rimpianto c'è, ma la prima cosa da dire è "chapeau". Non dimentichiamoci quale era l'obiettivo del Napoli a inizio stagione. Che gli azzurri siano calati è indiscutibile. Ma, considerate tutte le defezioni che ha avuto nel corso dell'anno, sono rimasto sorpreso di come il Napoli sia rimasto in vetta per il campionato intero. Capisco la delusione per un sogno svanito, ma faccio fatica a dare le colpe a qualcuno".

Su Spalletti:"Sono del pensiero che bisogna far lavorare gli allenatori. I tecnici devono avere tempo e modo di lavorare per diversi anni, poi possono essere giudicati. Il Napoli era partito bene con i vari cicli di cinque anni o quasi, adesso sta andando a peggiorare... Ha mandato via uno come Ancelotti che sta vincendo tutto, dunque ci penserei bene prima di fare altre scelte avventate. Tra l'altro Spalletti è l'unico che non ha mai bucato, ovunque è stato ha raggiunto l'obiettivo, a differenza di altri tecnici. Non sbaglia mai. Poi se gli si comprerà qualche pezzo buono per vincere il campionato e lui non lo vincerà, gli si potrà dire qualcosa. Ma, ad oggi, se si critica Spalletti c'è qualcosa che non va".