IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Liverani: “C’è più di una difficoltà. Il Milan paga i molti infortuni”

Liverani: “C’è più di una difficoltà. Il Milan paga i molti infortuni”

L’allenatore ha parlato del momento di difficoltà del Milan, dei molti infortuni e dell’allenatore. Ecco le sue dichiarazioni.

Redazione Il Milanista

Domani sera è in programma la sfida tra Empoli e Milan, valevole per l’ultima giornata del girone d’andata. I rossoneri vogliono chiudere l’anno con una vittoria, dopo la sconfitta contro i partenopei. L’obiettivo dei diavoli è proprio quello di non perdere punti importanti e non allontanarsi troppo dalla vetta. C’è la possibilità per gli uomini di Pioli di chiudere il girone al secondo posto, con ben 42 punti. Dopo la sosta natalizia, la società è chiamata a intervenire sul mercato di gennaio così da migliorare la rosa e dare a Pioli gli uomini migliori per la volata finale.

Proprio in vista dell’ultima gara dell’anno, Sky Sport 24 ha intervistato Fabio Liverani. L’allenatore ha commentato il momento difficile dei rossoneri: “Ho sentito mister Pioli, come tutti noi, quando c’è una concomitanza simile di infortuni si fanno un pochino le analisi a 360 gradi. Ho sentito che hanno cercato di fare un pochino più di prevenzione, capire i motivi, il carico, magari i campi. La difficoltà non è una sola, altrimenti sarebbe semplice, ma probabilmente ci sono più situazioni che hanno portato una squadra nell’ultimo periodo a perdere tantissimi giocatori per infortunio”.

Sulla prevedibilità della squadra: “Credo che sia dovuto alla mancanza di qualche giocatore, che poi deve trasformare la mole di gioco. Se perdi contemporaneamente Rebic e Leao, Diaz dopo il Covid ha perso in imprevedibilità, Saelemaekers è in un periodo un po’ così… Per non essere prevedibili ci vogliono giocatori imprevedibili, oltre ad un’organizzazione”.

Conclude parlando di Theo Hernandez: “Anche lui è in difficoltà, è normale che ci sono momenti così. Nell’ultimo mese e mezzo, tra infortuni e momenti di forma, la squadra è in debito”.