Gravina: “Rinnovo il calcio: Champions, Superlega e democrazia sportiva”

Le parole del Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, che si ricandida per le nuove elezioni che competono al suo ruolo nel mondo sportivo.

di Redazione Il Milanista

MILANO – Gravina si ricandida. Il numero uno del calcio italiano vuole continuare a mantenere il suo ruolo. E a suo dire, fare ancora di più. Nell’intervista al Corriere dello Sport, il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha detto la sua sulla Superlega, un possibile campionato tra le grandi del Vecchio Continente: “E’ un’ipotesi che non considero proprio. E mi rimetto a quanto assicurato dall’Uefa: la Superlega non si fa. Ma non credo che Agnelli parlasse di quello. L’obiettivo è un altro: far crescere il calcio, rafforzare la Champions dal 2024, senza mortificare i campionati nazionali. Nessuno che ami il calcio potrebbe cavalcare rivoluzioni che modifichino gli equilibri della democrazia sportiva”.

UN CAMPIONATO COME MAI NEGLI ULTIMI ANNI E IL RITORNO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC – Insomma, le novità sembrano essere dietro l’angolo. Intanto stiamo assistendo ad uno dei campionati più belli ed equilibrati degli ultimi anni. Di seguito a tal proposito, la classifica della Serie A dopo i tre anticipi del 17^ turno: il Milan ha battuto il Torino e ha portato a 4 i punti di vantaggio sull’Inter che domani sarà impegnata sul campo della Roma terza in classifica. I rossoneri hanno goduto del rientro di Zlatan Ibrahimovic, tornato in campo 48 giorni dopo l’ultima volta, la vittoria del San Paolo contro il Napoli, decisa proprio da una doppietta dello svedese. Tra l’altro con la vittoria contro il Torino a San Siro per 2-0 grazie alle reti di Leao e Kessie, il Milan è salito a quota 40 punti in classifica dopo 17 giornate: a questo punto del campionato, nell’era dei tre punti a vittoria, i rossoneri hanno fatto meglio solo nella stagione 2003/04 (42).

EMilan (+1) 40
Inter 36
Roma 33
Atalanta 31
Juventus (-1) 30
Sassuolo 29
Napoli (-1) 28
Lazio 25
Hellas Verona 24
Benevento (+1) 21
Sampdoria 20
Bologna 17
Udinese (-1) 16
Fiorentina 15
Cagliari 14
Spezia 14
Genoa (+1) 14
Torino (+1) 12
Parma 12
Crotone 9
>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy