Da Milanello, il report del 4 gennaio 2021: palestra e campo

Le ultime notizie da Milanello: il report della sessione di allenamento di ieri.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli con i suoi calciatori
Le ultime notizie da Milanello

MILANO – Dopo la vittoria nel primo match del 2021 contro il Benevento, arrivata grazie ai goal di Kessie su rigore e di Rafael Leao, il Milan è già a lavoro per la seconda sfida dell’anno. A San Siro arriverà la Juventus dell’ex Andrea Pirlo, distante 10 punti dai rossoneri in classifica e vogliosa di accorciare sulle due milanesi in fuga. Ecco, secondo quanto riportato da acmilan.com, come procede la preparazione della partita in quel di Milanello.

IL REPORT

Rossoneri al lavoro anche nella piovosa mattina di lunedì, dopo la vittoria ottenuta ieri pomeriggio a Benevento: il gruppo si è ritrovato a Milanello per colazione, prima di scendere negli spogliatoi e iniziare l’allenamento in programma alle 11:30.

Seduta d’allenamento iniziata in palestra per tutta la squadra; gli undici titolari di ieri hanno svolto un lavoro defaticante all’interno della struttura, mentre gli altri componenti della rosa, dopo aver effettuato l’attivazione muscolare, hanno lavorato anche sul campo dove hanno disputato una partita contro la formazione Primavera di Mister Federico Giunti.

Questi gli 11 della Prima Squadra: Tătărușanu; Conti, Duarte, Kalulu, Hernández; Tonali, Frigerio; Castillejo, Maldini, Hauge; Colombo.

Il Milan festeggia la vittoria sul Benevento.

“Sarà – ha affermato Pioli nel post Benevento-Milan riferendosi alla sfida contro la Juventus – una bella partita, continua a dire che Juve, Inter e Napoli sono le più forti del campionato. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, ci godiamo la vittoria e ci prepareremo per la prossima gara. Parliamo di una squadra che ha vinto nove scudetti di fila, non è una gara decisiva. Noi la nostra classifica dovremo guardarla ad aprile, la nostra forza è pensare al prossimo impegno. Non dimentichiamoci che giochiamo contro la Juventus e ci mancano giocatori importanti. Ce la giocheremo, non sarà una partita decisiva e non sarà un passaggio di consegne”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy