Da Milanello, il report del 20 gennaio 2021: palestra e campo

Le ultime notizie da Milanello: il report della sessione di allenamento di ieri.

di Redazione Il Milanista
Franck Kessie durante l'allenamento pre partita di Cagliari-Milan
Le ultime notizie da Milanello

MILANO – Il Milan, dopo la vittoria per 0 a 2 sul campo del Cagliari grazie alla doppietta, con un goal per tempo, del rientrato Zlatan Ibrahimovic, sta preparando la sfida contro l’Atalanta, valida per la 19esima giornata di Serie A ed in programma sabato 23 gennaio alle ore 18:00 a San Siro.

Ecco, come riportato da acmilan.com, il report della sessione di allenamento di ieri dei rossoneri: mattinata di lavoro a Milanello per i rossoneri di Mister Pioli, che si sono ritrovati per colazione prima di scendere negli spogliatoi per poi iniziare l’allenamento odierno, focalizzato verso il prossimo impegno di campionato che vedrà il Milan affrontare l’Atalanta (sabato 23 gennaio alle 18.00 a San Siro).

IL REPORT
Attivazione muscolare in palestra per tutti, dopodiché la squadra ha proseguito la sessione divisa in due gruppi: gli undici titolari di Cagliari hanno alternato campo e palestra, tra lavoro aerobico ed esercizi sulla forza; il resto della rosa, compresi anche Mandžukić e Meïte, ha giocato una partitella in famiglia a ranghi misti con la Primavera.

I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino
I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino

Le parole di Calabria

“Stiamo bene a casa ma le poche distrazioni aiutano – ha ammesso Davide Calabria, terzino rossonero, ai microfoni di MilanTV -. Rimaniamo sempre sul pezzo su partite e allenamenti. Anche prima del lockdown la mia vita era così ma sicuramente questo ha influenzato molto la vita del nostro gruppo. Vedendo i numeri è qualcosa che mi stimola cercare di limitare la stella della squadra avversaria. Cercare di essere decisivo difensivamente mi rende orgoglioso. Quest’anno non sono molti gli avversari che mi hanno messo in difficoltà ma forse il momento più difficile sono stati i primi minuti da centrocampista. Scudetto? Lo stemma che abbiamo sul petto non ci deve far avere paura di pronunciare quella parola. Non ne parliamo molto ma è ovvio che un po’ ci pensiamo”. 10>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy