Da Milanello, il report del 16 gennaio 2021: ritmi alti verso Cagliari

Le ultime notizie da Milanello: il report della sessione di allenamento di ieri.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli con i suoi calciatori prima di Sassuolo-Milan
Le ultime notizie da Milanello

MILANO – Il Milan, dopo il passaggio del turno in Coppa Italia contro il Torino e la vittoria, sempre sui granata, in campionato nella scorsa giornata, sta preparando la sfida con il Cagliari, valida per la 18esima giornata di Serie A ed in programma lunedì alla “Sardegna Arena”.

Ecco, come riportato da acmilan.com, il report della sessione di allenamento di ieri dei rossoneri: squadra al lavoro ieri mattina a Milanello in preparazione di Cagliari-Milan, in programma lunedì 18 gennaio alla Sardegna Arena alle ore 20.45. Presenti a Milanello per assistere all’allenamento anche Ivan Gazidis, Paolo Maldini e Frederic Massara.

IL REPORT
Inizio in palestra con la consueta attivazione muscolare prima di uscire sul campo, il rialzato alle spalle degli spogliatoi, per la fase di riscaldamento con una serie di torelli. La fase tattica e la partitella su campo ridotto hanno chiuso la sessione di lavoro odierna.

I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino
I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino

Le parole di Pioli

“Si vede – ha ammesso Stefano Pioli ai microfoni di Rai Sportche sto bene qui al Milan. Alleno dei giocatori che mi rendono orgoglioso per la volontà e la disponibilità che ci mettono tutti i giorni. Quando sei felice e stai bene ti viene più facile trasmettere serenità e convinzione. So di allenare una squadra forte, io devo indicare la strada giusta e cerco di farlo nel miglior modo possibile. Il pubblico ci manca tantissimo. Forse all’inizio l’assenza di pubblico ha tolto un po’ di pressione a una squadra così giovane e ci ha permesso di crescere con più facilità, ma da un po’ di tempo a questa parte con i nostri tifosi sarebbe più bello e passionale. Ci accompagnerebbero e ci sosterrebbero con entusiasmo per tutta la partita. Potrebbero farci fare la differenza ancora di più. Giocare ogni tre giorni, entrare per il riscaldamento e non vedere i tifosi ma trovare lo stesso grandi stimoli significa che la squadra è ambiziosa e volenterosa. Dobbiamo insistere, è una bella stagione fino a oggi, ma potrebbe non rimanerci niente in mano: dobbiamo pensare una partita alla volta”.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy