IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Coppa Italia, verso Milan-Torino: le parole di Pioli nelle interviste della vigilia

Stefano Pioli, allenatore del Milan

Stefano Pioli non ha effettuato la consueta conferenza stampa, ma ha parlato a RaiSport e a MilanTV.

Redazione Il Milanista

Coppa Italia, verso Milan-Torino: le parole di Pioli

MILANO Stefano Pioli, tecnico rossonero, non ha effettuato la consueta conferenza stampa, ma ha parlato a RaiSport e a MilanTV. Ecco le sue dichiarazioni alla vigilia di Milan-Torino.

RaiSport

SULLA PARTITA: "Noi per mentalità e voglia di fare dobbiamo cercare di vincere ogni singola partita, siamo giovani e il club è prestigioso, il nostro obiettivo è passare il turno. Incontreremo un avversario determinato".

SUGLI INFORTUNATI: "Oggi stanno tutti meglio ma non hanno lavorato con la squadra, la rifinitura di domani sarà decisiva".

SU IBRAHIMOVIC: "Per lui sarà una tappa importante, la cosa principale è aver superato il guaio muscolare. Deve ritrovare ritmo e minutaggio in più, domani lo troverà".

 Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese classe 1981 in forza al Milan

MilanTV

SUL GIOCARE OGNI TRE GIORNI: "Avevamo comunicato alla squadra che sarebbe stata una stagione, speravamo, molto impegnativa. Cercando di passare i preliminari di Europa League, cercando di andare avanti, quindi una stagione impegnativa ma allo stesso tempo molto stimolante e molto motivante. Abbiamo fatto ma c’è ancora tanto da fare, dobbiamo pensare alla partita di domani sera. Io credo che con questa squadra così giovane e così vogliosa più giochiamo e meglio è. Non ci spaventa giocare ogni tre giorni, anzi, è quello che vogliamo. Cresciamo di più attraverso le partite, attraverso i nostri errori, attraverso le cose positive durante le gare che in allenamento. Speriamo di continuare a fare bene su tutti i fronti e speriamo di far bene domani sera".

SULLA COPPA ITALIA: "La Coppa Italia è una competizione importante, alle prime 8 del campionato scorso ti permette di entrare agli ottavi e quindi per arrivare in fondo sono 5 partite, dobbiamo provarci e ci proveremo. Chiaramente non posso non tenere conto che domani sarà la quarta partita in nove giorni, sicuramente andranno fatte le scelte giuste schierando in campo i giocatori che stanno meglio, che hanno recuperato meglio e sono più freschi. Però saremo una squadra competitiva, affronteremo un avversario che anche nell’ultima partita di campionato ci ha creato difficoltà, e quindi dovremo cercare di essere molto attenti e molto determinati".

SUI NUMERI DELLA SQUADRA: "Tra i tanti numeri positivi che abbiamo, perché è innegabile, ne abbiamo tanti, la cosa più bella crea tanto ed è da tantissime partite che segna tanto. Vuol dire avere una mentalità propositiva, vuol dire fare la partita, vuol dire stare in campo con grande convinzione e avere le qualità per poterle vincere. Questi sono dati che ci devono dare ancora più sicurezza, ancora più convinzione che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta. Potremo anche incappare in giornate no dal punto di vista tecnico ma il nostro spirito, la nostra mentalità, la nostra voglia di fare la partita, la nostra voglia di provarla a vincere non deve mai venire a meno. Per quanto mi riguarda è la caratteristica più bella di questa squadra, va mantenuta e possibilmente anche migliorata".

SUL CAGLIARI IN CAMPIONATO: "È importante stare sul pezzo con la testa, la prossima partita di campionato è una partita importante, una partita molto difficile, una squadra che è una buona squadra ma che arriva da risultati negativi quindi molto determinata. Saranno cinque giorni da affrontare con molta attenzione, però adesso concentriamoci sulla partita di domani sera, poi credo che sapremo gestire bene anche il prossimo periodo".

Potresti esserti perso