IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Tudor: “Lavoro straordinario del Milan e di Pioli. Hanno corsa e fisicità”

L’allenatore degli scaligeri è intervenuto nella conferenza stampa della vigilia. Ecco le sue dichiarazioni sul Milan.

Redazione Il Milanista

Domani sera il Milan affronterà in trasferta l’Hellas Verona, per la terzultima giornata di Serie A. Nell’attesa del match, l’allenatore dei gialloblù Igor Tudor ha preso la parola durante la conferenza stampa della vigilia. Ecco le sue dichiarazioni:

Sulla settimana: "È stata una settimana come le altre, vissuta con concentrazione e nella maniera giusta. Per loro sarà una gara molto importante, e di conseguenza lo sarà anche per noi, perché quando ti guardano tutti vuoi fare sempre bella figura".

Domani saranno determinanti i cambi. Sui giocatori gialloblù che riescono a subentrare meglio: "Sono d'accordo, questa gara si giocherà in sedici, per entrambi. Noi ci siamo quasi tutti, tanti giocatori stanno bene, è un valore aggiunto".

Sulla forza maggiore di questo Milan: "Se si guarda la rosa che hanno sono al terzo o al quarto posto, questo significa che il club e l'allenatore hanno fatto un lavoro straordinario. Sono due anni che sono là, faccio i complimenti a tutti. Hanno grande corsa e fisicità, quindi dovremo essere al massimo sotto quel profilo".

Se ha fatto un corso accelerato su Fatal Verona: "Non si poteva scappare (ride, ndr). Ma per noi cambia poco, siamo focalizzati sul presente. Noi vogliamo vincere, c'è una partita da giocare, nella quale ci saranno più tensioni rispetto al solito. Anche se saranno da vivere come una normale partita di calcio".

Sulla presenza di tanti tifosi del Milan: "Ci saranno anche tanti nostri tifosi. Ci sentiremo a casa e proveremo a fare del nostro meglio".

Su cosa si porta dietro dalla partita dell'andata: "Si impara da tutte le gare. Il rammarico è quello di non aver portato a casa nemmeno un punto dopo essere stati avanti 2-0, ma rispetto a quella gara siamo migliorati, siamo diventati più solidi. Domani sarà molto difficile, ma al contempo bello: dovremo correre tanto e non sbagliare niente".