IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Berardi e la sua ultima grande chance: andrà in una big o no?

L'esterno del Sassuolo Domenico Berardi
Domenico Berardi spera nella chiamata di una big in questa sessione di calciomercato estiva. Facciamo il punto

Redazione Il Milanista

Questa sarà davvero la sua ultima grande chance? Domenico Berardi sta vivendo un'estate nella speranza di una chiamata da parte di una big in vista della prossima stagione. Se arriverà o meno lo scopriremo solo vivendo. Intanto facciamo un po' il punto su quale potrebbe essere la squadra a cercarlo.

Le big in lizza per lui

Le squadre più accreditate per Domenico Berardi sono il Milan e la Juventus. I bianconeri sembrano indirizzati su Nicolò Zaniolo e i rossoneri su Charles De Ketelaere, ma occhio a possibili colpi di scena dell'ultimo minuto.

Milan e Berardi: sempre accostati, ma mai realmente vicini

Il Milan e Domenico Berardi. Domenico Berardi e il Milan. Una storia d'amore per ora mai sbocciata che va avanti da svariate stagioni. Ogni qual volta si apre una sessione di mercato, ecco che il nome del trequartista del Sassuolo viene puntualmente accostato ai rossoneri. Mimmo Berardi per caratteristiche si amalgamerebbe molto bene a Milanello, ma per ora i rossoneri non hanno mai veramente affondato il colpo. Flirt, informazioni, interesse reciproco ma quando poi è ora di fare sul serio ecco che i rossoneri si tirano indietro.

Un'ultima grande possibilità

Mimmo Berardi ha voglia di confrontarsi in un grande palcoscenico, anche se il Sassuolo è casa sua. Ciò che tutti si stanno chiedendo è se questa sarà l'ultima estate in cui Mimmo Berardi potrà ambire al salto definitivo. Il Sassuolo per lasciarlo partire continua a chiedere delle cifre piuttosto elevate. Almeno 35 milioni di euro per fare sì che il trequartista neroverde possa lasciare Reggio Emilia. Ad ora nessuna società sembra essersi fatta avanti in modo concreto per lui, ma c'è anche da dire che la sessione estiva di calciomercato ha preso il via da poco più di quindici giorni e di conseguenza il tempo c'è ancora tutto.

di Sergio Poli