IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Sampdoria, verso il Milan: due ballottaggi per Ranieri

Ranieri abbraccia Gabbiadini e Bereszynski della Sampdoria

La probabile formazione blucerchiata in vista di Milan-Sampdoria, sfida valida per la 29esima giornata del campionato di Serie A.

Redazione Il Milanista

MILANO - La probabile formazione blucerchiata in vista di Milan-Sampdoria, sfida valida per la 29esima giornata del campionato di Serie A ed in programma oggi alle 12:30 allo stadio "Giuseppe Meazza" di San Siro in Milano. La gara sarà diretta dal signor Marco Piccinini della sezione di Forlì coadiuvato dagli assistenti Luca Mondin e Marco Bresmes e dal quarto uomo Antonio Rapuano. Al VAR ci sarà Massimiliano Irrati, AVAR Damiano Di Iorio.

Dopo la sosta per le nazionali Claudio Ranieri si presenterà alla sfida di San Siro con qualche problemino, nonostante la rosa sia quasi completamente a disposizione, compresi sia Tonelli che Keita Balde in dubbio fino a ieri.

Il tecnico blucerchiato si affiderà, dunque, al consueto 4-4-2. Davanti al portiere Audero agiranno certamente Bereszynski e Augello sulle fasce, con la coppia Yoshida e Colley al centro; occhio alle quotazioni in risalita di Alex Ferrari. In mediana scelte obbligate con Thorsby e Adrien Silva; non convocato Ekdal, mentre sugli esterni sicuro titolare Candreva con Jankto e Damsgaard in ballottaggio sulla sinistra. Davanti praticamente certa la coppia formata da Quagliarella e Gabbiadini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, O. Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Silva, Jankto; Quagliarella, Gabbiadini. Allenatore: Claudio Ranieri.

 Kessie del Milan protegge palla dall'attacco di Thorsby della Sampdoria

Le parole di Ranieri

"Loro sono ancora in lotta per lo Scudetto ma noi ci faremo trovare pronti perché non abbiamo ancora raggiunto i nostri obiettivi e vogliamo continuare a crescere. Affronteremo un grande avversario che molti identificano con Ibrahimovic ma che in realtà è molto di più. Il rischio infortuni è sempre dietro l’angolo: in questo periodo per di più c’è anche maggior apprensione per il COVID-19 ma le nazionali non potranno solo problemi anzi, per chi ha la fortuna di rappresentare la propria nazione c’è una grande iniezione di fiducia e autostima. Ho perso Ekdal è vero ma per fortuna non sembra un infortunio grave e Silva, chiamato a sostituirlo, è uno dei punti di forza di questa squadra. Inoltre, chi è rimasto a Bogliasco si è allenato bene e sono convinto che potremo schierare una formazione competitiva per giocare una gara tenace e resiliente".